Bite morbido: pro e contro ✅❌ di questo rimedio per il bruxismo

Dottordentista.com viene supportato dai lettori. Quando acquisti tramite un link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione di affiliazione che non comporta alcun costo per te. Scopri di più.

Bite Morbido per Bruxismo: Guida a Questo Dispositivo 

Cerchi un bite morbido per smettere di digrignare i denti di notte? I bite notturni rigidi sicuramente possono fornire una buona protezione e sono molto resistenti. Quelli morbidi però sono più comodi da indossare nel caso in cui tu soffra di specifici problemi di salute orale e il tuo bruxismo non sia grave. Anche se i bite morbidi sono meno durevoli, possono comunque essere una buona soluzione per il digrignamento o serramento dei denti.

Bite rigido o morbido?

La scelta tra un bite rigido e uno morbido dipende dalle esigenze individuali del paziente e dalla raccomandazione del dentista in base alla condizione specifica della mascella e dei denti.

Lo stress, l’ansia, i problemi di sonno, il russare, il consumo eccessivo di alcol, il fumo e alcuni farmaci antidepressivi, possono contribuire al bruxismo. Quando si verifica di tanto in tanto, in genere non è un problema grave. Se invece il digrignamento diventa un problema comportamentale, è necessario fare attenzione. In questo caso, può essere d’aiuto un bite notturno morbido.

In questo articolo parleremo di:

Inoltre, leggi la nostra guida approfondita sui bite dentali per conoscere i prodotti migliori e per prevenire il digrignamento dei denti.

Bruxismo: bite rigido o morbido?

Quando si tratta di confrontare i bite notturni morbidi con quelli rigidi, si trovano vantaggi e svantaggi da entrambe le parti. Ecco alcuni dei vantaggi e degli svantaggi da considerare prima di effettuare l’acquisto:

Bite morbido Bite rigido
✅ Più comodo da indossare ✅ Durata maggiore
✅ Sufficiente in caso di bruxismo lieve ✅ Più adatto in caso di bruxismo moderato o grave
❌ Durata minore ❌ Più costoso
❌ Non può essere utilizzato come apparecchio di contenzione ❌ Per alcune persone è più scomodo
❌ Indossare bite notturni morbidi può portare a stringere, serrare e bruxare maggiormente

Cosa sono i bite notturni morbidi?

byte morbido

Un bite notturno morbido è una placca che si posiziona sui denti superiori e impedisce ai denti di stringere durante il sonno. Forma una barriera tra i denti inferiori e superiori.

Impedendo il contatto diretto tra le arcate dentarie sotto e sopra, queste protezioni notturne aiutano ad ammortizzare i muscoli masticatori. I bite notturni morbidi, a differenza di quelle rigidi, sono realizzati in gomma e sono più flessibili rispetto agli altri tipi. Questo tipo di protezioni notturne è spesso utilizzato da coloro che soffrono di bruxismo moderato o che stringono i denti senza digrignarli.

Un bite notturno morbido è una buona scelta?

Prima di decidere se utilizzare un bite morbido notturno, è bene valutarne attentamente i punti di forza e le debolezze. I bite morbidi presentano vantaggi e svantaggi e non sono adatti a tutti.

Ecco cosa c’è da sapere sui bite notturni morbidi:

Pro Contro
Comodo da indossare Dura meno di altri bite
Si nota meno ed è più leggero in bocca
Più economico dei bite notturni rigidi

Impianti dentali, otturazioni e faccette

bite rigido fa male
I bite notturni morbidi sono adatti a diminuire il bruxismo?

Per le persone con impianti o faccette dentali spesso si consiglia un bite notturno morbido. Questo soprattutto se si tratta di una misura protettiva e se non si ha una storia di eccessivo digrignamento.

Un bite notturno morbido potrebbe essere utile se si ha spesso bisogno di cure dentali o se si prevede un intervento odontoiatrico in futuro. Sebbene sia comunque realizzato a partire da un’impronta dei denti, il materiale flessibile lascia più di spazio di manovra nel caso di variazioni dentali.

Anche l’otturazione di una carie, che è un trattamento di routine e semplice, potrebbe comportare piccoli cambiamenti nella bocca.

Tuttavia, se si digrignano spesso o con molta forza i denti, si può essere svantaggiati dall’indossare una protezione notturna morbida. Potrebbe infatti consumarsi rapidamente! In questo caso, l’uso di un bite notturno morbido comporta dei rischi. Un bite rigido può costare di più di uno morbido ma sarà molto meno costoso della sostituzione di impianti o faccette.

Denti mancanti

In caso di denti mancanti, un bite notturno rigido consente al laboratorio odontotecnico di riempire gli spazi vuoti, permettendo ai denti di essere sostenuti e allineati. Senza questo supporto, i denti ai lati del dente mancante sono più inclini a spostamenti. Le protezioni notturne morbide non offrono questo supporto poichè sono più flessibili.

Retainer

Se devi indossare un apparecchio di contenzione notturna, puoi comunque optare per un bite. Si potrebbe essere tentati di continuare a indossare il retainer nella speranza che protegga i denti durante la notte. Un apparecchio di contenzione però non è fatto per ammortizzare e proteggere i denti come invece fa un bite.

Tuttavia, se si intende sostituire l’apparecchio di contenzione con un bite, non va bene optare per quello morbido morbido poichè non tiene i denti in posizione e non è fatto per questo scopo.

Bite morbido costo

bite gomma
Quali sono i bite notturni morbide più consigliati per smettere di digrignare i denti?

Se ti è stato diagnosticato il bruxismo o un disturbo dell’ATM (articolazione temporo-mandibolare), il tuo dentista ti suggerirà quasi sicuramente un bite notturno come opzione di trattamento. In caso tu soffra di un bruxismo lieve o che compare solo in momenti di particolare stress, potrebbe interessarti sapere quanto costa un bite morbido.

Quelli automodellanti, acquistabili da rivenditori online, costano in genere da 15 € a 40 €, il miglior bite dentale notturno realizzato da un dentista costa da 200 € a 1.000 €, mentre un bite notturno in gomma da banco costa da 5 € a 30 €.

Il prezzo varia notevolmente in base a diverse variabili e dipende dal luogo in cui si acquista il dispositivo o dalla gravità del bruxismo.

Miglior bite bruxismo: bite denti morbidi consigliati

Può essere difficile scegliere se siano più adatti al proprio caso i bite morbidi o quelli rigidi. Entrambi i tipi presentano vantaggi e svantaggi. Mentre quelli notturni rigidi garantiscono una maggiore durata, quelli morbidi risultano più comodi da indossare.

Il bite morbido della marca DDGM è un’opzione universale ed economica acquistabile facilmente su Amazon.

Non trascurare gli svantaggi dell’uso di una bite notturno morbido. Poiché gli esseri umani hanno la tendenza naturale a masticare gli oggetti, il bruxismo di alcune persone potrebbe tendere a peggiorare con gli anni.

Per questo motivo, consigliamo i bite automodellanti che offrono il meglio di entrambe le tipologie. Hanno uno spessore di soli 2 mm, sono super resistenti e sono stati sviluppati per garantire un comfort ottimale.

In conclusione

Dato che sia i bite notturni rigidi che quelli morbidi presentano diverse caratteristiche, può risultare difficile scegliere quello più adatto al proprio caso. Chi soffre di bruxismo grave o indossa abitualmente un retainer, dovrebbe sempre scegliere una protezione notturna che garantisca la massima durata.

Per il massimo comfort ma anche per avere un bite durevole consigliamo la marca DDGM che offre bite comodi e prodotti con un materiale che garantisce una buona resistenza.

Domande frequenti

Il bite automodellante funziona?

Sebbene possano essere molto più economici, i bite dentali automodellanti potrebbero non fornire gli stessi vantaggi di un bite su misura o persino causare problemi di postura, malocclusioni, mal di denti o disturbi dei muscoli della mandibola.

A cosa serve il bite notturno?

Il bite per il bruxismo viene utilizzato sui denti durante la notte per trattare vari problemi come bruxismo, malocclusione dentale e le sue comorbilità come problemi posturali, mal di schiena e di testa.

Autori:
Belén Maviglia
Belén Maviglia
Redattrice specializzata nel settore dentale e del benessere, Belén è anche un'esperta di comunicazione digitale.
Revisionato dal punto di vista medico da:
Dottoressa Maggie Fahim
Dottoressa Maggie Fahim
Medico Odontoiatria, Master in Ortognatodonzia. Esperta di trattamenti ortodontici e sistemi digitali odontoiatrici.
Fonti

PubMed: SSRI-associated bruxism: A systematic review of published case reports. Consultato il 31 ottobre 2023.

Dentisti-Italia.it: Come si guarisce dal bruxismo? Consultato il 31 ottobre 2023.

Medicitalia: Bruxismo: come riconoscerlo e come affrontarlo. Consultato il 31 ottobre 2023.

PubMed: Occlusal splints for treating sleep bruxism (tooth grinding). Consultato il 31 ottobre 2023.