Come mantenere i denti bianchi dopo lo sbiancamento.

Dottordentista.com viene supportato dai lettori. Quando acquisti tramite un link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione di affiliazione che non comporta alcun costo per te. Scopri di più.

Come Mantenere i Denti Bianchi Dopo lo Sbiancamento? Consigli e Abitudini da Evitare

Vuoi mantenere i tuoi denti bianchi e luminosi dopo un trattamento sbiancante? Ecco allora alcuni semplici consigli per aiutarti a mantenere quel sorriso smagliante.

Punti chiave

Esistono diversi tipi di sbiancamento dentale a disposizione. In questo articolo ti illustriamo i migliori. Puoi scegliere tra trattamenti professionali realizzti dal dentista ma anche tra soluzioni fai da te come quelle dei kit domiciliari che puoi acquistare in autonomia. Dopo averli utilizzati:

  • Evita sostanze che possono macchiare i denti come caffè, tè, vino rosso, frutta scura e salse a base di pomodoro.
  • Pratica una buona igiene orale, spazzola i denti almeno due volte al giorno, usa il filo interdentale e il collutorio ogni giorno e assicurati di andare a regolari controlli dal dentista.
  • Usa un dentifricio sbiancante che contiene perossido di idrogeno o perossido di carbammide per rimuovere le macchie superficiali.
  • Limita il consumo di cibi e bevande acidi come agrumi, succhi acidi, bevande gassate e altri alimenti acidi per prevenire l’erosione dello smalto dei denti.

Evitare cibi e bevande che macchiano

quando si può bere caffè

Per mantenere la bianchezza dei tuoi denti dopo lo sbiancamento dentale, dovresti evitare di consumare cibi e bevande che possono causare macchie. È importante fare attenzione a ciò che mangi e bevi, poiché alcuni alimenti possono facilmente annullare gli effetti del trattamento di sbiancamento dentale.

Uno dei principali responsabili delle macchie è il caffè. Sebbene possa essere difficile resistere all’aroma e al sapore, il caffè contiene pigmenti scuri che possono lasciare macchie sui denti. Allo stesso modo, il tè e il vino rosso dovrebbero essere evitati, poiché contengono tannini che possono scolorire i denti.

Frutti di colore scuro come bacche e ciliegie possono macchiare i denti, quindi è meglio consumarli con moderazione. Evita anche le salse a base di pomodoro, che possono lasciare macchie persistenti.

Limitare il consumo di cibi e bevande acide

Per mantenere la luminosità dei tuoi denti dopo lo sbiancamento dentale, è importante limitare il consumo di cibi e bevande acide. Le sostanze acide possono erodere lo smalto dei denti, facendoli apparire opachi e gialli nel tempo. Riducendo l’assunzione di queste sostanze, puoi contribuire a preservare la luminosità del tuo sorriso.

Ecco alcuni consigli per limitare il consumo di cibi e bevande acide:

caffè dopo lo sbiancamento
  • Evita o riduci al minimo il consumo di agrumi come limoni, arance e pompelmi, poiché sono molto acidi e possono usurare lo smalto.
  • Presta attenzione ai succhi di frutta, soprattutto quelli molto acidi come il succo d’arancia e la limonata. Valuta diluirli con acqua o optare per alternative a basso contenuto di acidi come il succo di mela o di uva.
  • Limita il consumo di bibite gassate, poiché non solo sono acide ma contengono anche elevate quantità di zucchero, che può contribuire alla formazione di carie.
  • Fai attenzione ad altri cibi e bevande acide come aceto, sottaceti, pomodori e alcuni tipi di bevande alcoliche. La moderazione è fondamentale quando si consumano questi alimenti.

Smetti di fumare

Se vuoi mantenere i tuoi denti appena sbiancati, tra le tante cose che è meglio non fare dopo il trattamento, senza dubbio fumare ha delle conseguenze negative sui risultati. Il tabacco macchia i denti e il fumo può ostacolare il processo di sbiancamento. Se proprio non puoi farne a meno aspetta almeno 48 ore per riprendere a farlo, come ti spieghiamo in questo articolo su dopo quanto fumare dopo lo sbiancamento.

Le macchie del tabacco rovinano i denti

macchie tabacco

Smettere di fumare è essenziale per prevenire le macchie di tabacco sui denti. Non solo il fumoprovoca alitosi, ma contiene anche sostanze chimiche che possono scolorire i denti nel tempo. Se desideri liberarti dalle macchie di tabacco sui denti, ecco alcuni passi che puoi seguire:

  • Smetti di fumare o usare completamente prodotti a base di tabacco.
  • Cerca supporto da parte della famiglia, degli amici o di gruppi di sostegno per aiutarti a smettere.
  • Pratica una buona igiene orale.

Fumare ostacola lo sbiancamento

Continuando a fumare, ostacoli il processo di sbiancamento. Fumare non solo macchia i denti, ma interferisce anche con l’efficacia dei trattamenti di sbiancamento dei denti. Le sostanze chimiche presenti nelle sigarette, come il catrame e la nicotina, possono infiltrarsi nello smalto dei denti, causando una decolorazione difficile da rimuovere. Inoltre, fumare riduce il flusso sanguigno alle gengive, il che può portare a malattie gengivali e compromettere ulteriormente l’aspetto del tuo sorriso.

Pratica una buona igiene orale

igiene orale

Per mantenere i denti bianchi dopo lo sbiancamento dei denti puoi fare molte cose. Innanzitutto, utilizza uno spazzolino con setole morbide e spazzola i denti almeno due volte al giorno. Questo è fondamentale per mantenere una buona igiene orale e prevenire macchie e decolorazione. Spazzolare i denti rimuove la placca e i residui di cibo che possono contribuire alla colorazione dei denti. Inoltre, aiuta a prevenire l’accumulo di batteri che possono causare alitosi e altri problemi dentali.

Incorporare una routine regolare di uso del filo interdentale è anche essenziale per mantenere i denti bianchi. Il filo interdentale rimuove la placca e i detriti tra i denti e lungo la linea gengivale, dove lo spazzolino non può raggiungere.

L’uso di un collutorio può essere utile per mantenere i denti bianchi. Il collutorio aiuta a eliminare i batteri e a rinfrescare l’alito. Cerca un collutorio appositamente formulato per sbiancare i denti e rinforzare lo smalto. Utilizzare il collutorio dopo lo spazzolamento e l’uso del filo interdentale può fornire uno strato extra di protezione contro macchie e decolorazione.

Usa un dentifricio sbiancante

dentifricio sbiancante

Puoi mantenere i tuoi denti bianchi dopo lo sbiancamento dei denti utilizzando un dentifricio sbiancante. Questi dentifrici contengono ingredienti speciali che aiutano a rimuovere le macchie superficiali e prevengono la formazione di nuove.

Quando scegli un dentifricio sbiancante, cerca uno che contenga perossido di idrogeno o perossido di carbamide. Questi ingredienti sono noti per le loro proprietà sbiancanti e possono aiutare a mantenere la luminosità dei tuoi denti.

È anche importante spazzolare i denti con il dentifricio sbiancante due volte al giorno, per almeno due minuti ogni volta. Assicurati di prestare particolare attenzione alle aree in cui tendono ad accumularsi le macchie, come lungo la linea delle gengive e tra i denti.

Programma regolari pulizie dentali e controlli

pulizia denti

Per mantenere denti bianchi dopo lo sbiancamento, è importante che tu programmi regolari pulizie professionali e controlli.

Questi appuntamenti permetteranno al tuo dentista di pulire accuratamente i tuoi denti con strumenti professionali, rimuovendo ogni accumulo di placca o tartaro che potrebbe causare decolorazione, individuare eventuali problemi di salute orale in anticipo e fornire consigli personalizzati per mantenere i tuoi denti bianchi.

Inoltre, il tuo dentista può monitorare la salute dei tuoi denti e delle gengive, fornendo un intervento precoce in caso di eventuali problemi.

Se vuoi sapere ogni quanto conviene sbiancare i denti leggi il nostro articolo, e leggi qui per sapere quante volte conviene realizzare uno sbiancamento.

Autori:
Belén Maviglia
Belén Maviglia
Redattrice specializzata nel settore dentale e del benessere, Belén è anche un'esperta di comunicazione digitale.