Panoramica dentale: dove farla e come inviarla

Se avete problemi dentali e state valutando la possibilità di farvi curare all’estero, vi sarà molto spesso richiesta una panoramica dentale che consentirà ai dentisti e alle cliniche dentali di fornirvi un preventivo per i vostri trattamenti.

In pratica non è possibile realizzare un esame clinico classico a distanza, per questa ragione la radiografia dentale si rende praticamente indispensabile e darà la possibilità alla clinica di capire più a fondo il trattamento necessario per i vostri denti in modo da poter risolvere il problema.

Se non sapete dove andare a fare questo tipo di analisi dentale e come condividerla con una clinica estera leggete tutto l’articolo, questa guida redatta dallo staff di Dottordentista.com è stata scritta per venirvi in aiuto e rispondere a tutte le vostre domande!

A cosa serve una panoramica dentale?

La panoramica dentale, chiamata anche “ortopantomografia”, è un esame radiografico molto comune che permette di mettere in evidenza la posizione dei denti e aiuta a verificare se sono presenti lesioni a denti o gengive, è necessaria quando un semplice esame clinico non in grado di identificare problematiche non visibili con i classici strumenti.

La radiografia consente di individuare alcune patologie e di prescrivere al meglio il trattamento dentale necessario. È necessaria ad esempio per:

  • Ascessi
  • Carie
  • Cisti gengivali
  • Infezioni della mascella
  • Denti sovrapposti
  • Agenesia dentale

clinica-dentaleLa panoramica permette inoltre di conoscere lo stato e la posizione dei denti, delle gengive e della mascella. È quindi molto utile per fare o confermare una diagnosi, per predisporre il trattamento più adatto, per l’installazione di un impianto dentale, di una corona o per l’inserimento di una protesi.

Tuttavia non è l’unico esame radiologico che potrà esservi richiesto. In alcuni casi saranno richiesti:

  • Una radiografia periapicale che permette di ottenere un’immagine dettagliata di un gruppo di denti con lo scopo di osservare le radici, il volume osseo e i tessuti di sostegno del dente.
  • Uno scanner dentale che consente di identificare le patologie non visibili sulla radiografia o di preparare un impianto dentale. Permette anche di dare preziose informazioni sulla massa ossea.

Se state prendendo in considerazione l’idea di farvi curare all’estero una radiografia completa della bocca è necessaria per l’ottenimento di un preventivo dettagliato e deve essere allegata al dossier che verrà inviato alla clinica dentale. Lo scanner dentale sarà, se necessario, realizzato direttamente nella clinica all’estero e avvierà la preparazione dell’impianto.

Dove e come fare la panoramica dei tuoi denti?

Esiston0 due opzioni per ottenere una panoramica dentale, ci si può recare dal vostro medico di famiglia e richiedere una ricetta per un esame radiologico, con la ricetta alla mano basta recarsi in un centro di diagnostica per immagini ed effettuare la prenotazione per completare l’esame, in questo caso dovrete pagare il costo del ticket che varia da regione a regione.
La seconda opzione è fare l’esame privatamente recandosi in un centro specializzato e in questo caso il costo potrebbe essere più elevato ma si ridurranno i tempi di attesa.

Durante la panoramica dentale, il tecnico di radiologia userà la tecnologia a panello piatto che permette una visione d’insieme dell’arcata dentale, dell’osso mascellare, delle articolazioni e dei seni nasali. L’immagine viene inviata direttamente sul computer del radiologo via digitalizzazione diretta permettendo una visualizzazione immediata.

Se siete incinta è sconsigliato fare una radiografia ma nel caso in cui sia indispensabile per la cura dei vostri denti non dimenticate di avvisare anticipatemente il radiologo affinché prenda le precauzioni necessarie alla protezione del vostro bambino.

Radiografia dentale: quanto costa?

In Italia, il costo di una panoramica dentale varia dai 25 euro circa a un massimo di 150 euro. Ovviamente tale costo può essere influenzato da:

  • Tipo di studio a cui ci si riferisce
  • La strumentazione utilizzata
  • La complessità del caso
  • Se comprende entrambe le arcate

Come digitalizzare la lastra dei denti

scansiona-radiografiaRaccomandiamo di richiedere la versione digitale della vostra radiografia al centro di diagnostica per immagini in modo da facilitarne l’invio tramite email. Il personale dello studio è abituato a questo tipo di richiesta e vi proporrà di mandarvela per email o masterizzata su CD.

Se siete già in possesso di una versione “cartacea” delle vostre radiografie sarà indispensabile effettuare una scansione per poterle inviare via email alla clinica dentale.

Se non avete la possibilità di utilizzare uno scanner professionale, vi consigliamo di fare una foto della radiografia su un fondo bianco con una fotocamera digitale o con il cellulare senza utilizzare il flash. Se possedete un computer con uno schermo sufficientemente grande, potreste mettere la lastra davanti allo schermo del computer con un nuovo file vuoto di Microsoft Word aperto che vi schiarira il fondo e fare la fotografia.

Quando la vostra radiografia è digitalizzata potete inviarla via email come allegato in formato .jpg.

Panoramica dentale: dove farla e come inviarla
Vota questo articolo

Panoramica dentale: dove farla e come inviarla - Dottordentista