Miglior idropulsore dentale: prezzi e guida completa

Dottordentista.com viene supportato dai lettori. Quando acquisti tramite un link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione di affiliazione che non comporta alcun costo per te. Scopri di più.

  • Home

Idropulsore Dentale, Quale Scegliere? Guida Completa

idropulsore-denti

L’idropulsore dentale, è un apparecchio per l’igiene del cavo orale. Semplice da utilizzare ed efficace, oggi è considerato un elemento indispensabile per una corretta pulizia dei denti. Riservato inizialmente ai pazienti delle cure termali, negli ultimi tempi il suo utilizzo si è notevolmente diffuso anche nella popolazione generale. È raccomandato da numerosi chirurghi dentisti e ortodontisti.

Non si tratta però di un’alternativa allo spazzolino, ma va considerato come una cura complementare per un’igiene orale davvero impeccabile, oltre che un efficace strumento di prevenzione contro numerose patologie dentali.

In questo articolo ti spiegheremo tutto ciò che c’è da sapere su questo apparecchio, e in particolare su alcuni idrogetti che ti consigliamo di acquistare! Ti mostreremo anche dove trovare le migliori offerte su internet per farlo.

Che cos’è l’idropulsore dentale?

Si tratta di un apparecchio che va utilizzato dopo essersi spazzolati i denti, per ridurre il rischio di malattie dentali, gengiviti, carie, tartaro e alito cattivo.

Conosciuto anche come doccia dentale, l’idropulsore è nato inizialmente come un metodo utilizzato negli stabilimenti termali per trattare le malattie gengivali. Oggi è uno strumento accessibile a tutti. Ma come funziona?

Molto semplicemente il suo getto calibrato va a rimuovere i residui di cibo che si depositano tra gli spazi interdentali dopo aver mangiato. Il suo getto riesce a raggiungere delle zone inaccessibili con uno spazzolino. Oltre ad eliminare i residui di cibo, permette anche di rinforzare le gengive stimolando la circolazione sanguigna grazie al suo effetto massaggiante.

Idropulsore, a cosa serve?

L’idropulsore serve a rimuovere residui di cibo e placca da spazi difficilmente raggiungibili dallo spazzolino come la zona tra i denti e all’attaccatura con la gengiva.

Per riconoscere facilmente quali sono le zone in cui la placca si accumula maggiormente puoi acquistare le pastiglie che rivelano la placca, abbiamo scritto un articolo su di esse.

L’irrigatore dentale può sostituire il filo interdentale?

Molte persone smettono di usare il filo interdentale per diversi motivi:

  • Rovina le gengive,
  • Resta bloccato tra i denti,
  • È complicato da utilizzare,
  • Richiede troppo tempo,
  • Non sanno come usare il filo interdentale correttamente.

Fortunatamente, l’acquisto di un irrigatore dentale può essere la soluzione. Rende il processo di pulizia tra i denti più veloce, più facile e più delicato per denti e gengive.

Ma l’irrigatore può sostituire il filo interdentale? La risposta dipenderà dal professionista a cui chiediamo. Alcuni specialisti in salute orale affermano che l’uso dell’irrigatore dentale combinato con lo spazzolamento manuale o elettrico è più efficace dello spazzolino e del filo interdentale. Non solo perché si ottiene una pulizia più accurata, ma anche perché si riduce il sanguinamento delle gengive.

Altri esperti suggeriscono che l’irrigatore non dovrebbe sostituire il filo interdentale in quanto lo considerano il metodo di igiene orale più funzionale in combinazione con lo spazzolamento. Il motivo è che il filo interdentale raschia la placca dalla superficie del dente, mentre il getto d’acqua si limita a risciacquare. Sostengono che l’irrigatore contribuisce all’igiene orale e dovrebbe essere usato come complemento nella pulizia se lo si desidera, ma non dovrebbe sostituire il filo interdentale o gli scovolini interdentali.

Tuttavia, sono tutti d’accordo su una cosa: indipendentemente dai consigli che scegli di seguire, l’irrigatore dentale è un complemento alla spazzolatura e non dovrebbe mai sostituirla.

Quale idropulsore compare?

Sul mercato è presente una vasta scelta di apparecchi. Alcuni non hanno il motore, altri sono portatili, altri ancora sono integrati nello spazzolino, di seguito te ne presentiamo una selezione.

Per permetterti di avere un quadro più chiaro, abbiamo individuato alcuni modelli che consideriamo essere i più solidi, i più efficaci e i più semplici da utilizzare.

Waterpik Wp-660Eu

idropulsore-per-denti-waterpik-wp-660eu
Waterpik Wp-660Eu

Si tratta di un modello veramente completo, dotato di numerose funzionalità e accessori.  È adatto alle principali cure del cavo orale: migliora la salute delle gengive (funzione massaggio gengivale), pulisce gli apparecchi ortodontici e dentali grazie a delle apposite cannule intercambiabili (per la pulizia di corone, impianti, apparecchi, ecc.).

Ci piace anche per la sua grande efficacia: permette infatti di eliminare il 99,9% della placca dentale. È dotato di 7 diverse cannule facilmente intercambiabili per un utilizzo ad ampio spettro.

Apprezzabile anche il pulsante on/off montato direttamente sull’impugnatura, e la possibilità di controllare la pressione in modo preciso per adattarla alle proprie esigenze.
Il nostro parere: è un modello estremamente versatile, fornito di una vasta gamma di accessori. È perfetto per chi desidera un apparecchio di qualità in grado di garantire un’igiene dentale impeccabile. Si tratta di un modello perfetto per tutta la famiglia, molto silenzioso e veramente semplice da utilizzare. Il regolatore che dirige il getto è molto pratico per un utilizzo ottimale. La funzione di massaggio delle gengive è molto piacevole. Se proprio dobbiamo muovergli un appunto, potrebbe riguardare la gestione dei numerosi accessori, che non possono essere fissati tutti quanti sul suo serbatoio (che può contenere un massimo di due cannule o punte erogatrici).

Il prezzo (comunque inferiore ai 100 €) si situa nella fascia alta del mercato, ma è ampiamente giustificato dalla qualità di questo prodotto e dalle sue numerose funzionalità. Consigliamo vivamente questo apparecchio di alto livello!

Il miglior prezzo per il Waterpik Wp-660Eu lo abbiamo trovato su Amazon. Il sito propone inoltre la consegna rapida e gratuita del prodotto.

CLICCA QUI PER SAPERE IL PREZZO

Idropulsore Oral B Professional Care Waterjet

idropulsore oral b waterjet
Oral B idropulsore Waterjet

Oral-B della Braun, è una delle marche più importanti sul mercato delle cure dentali ed è un punto di riferimento per quanto riguarda gli idropulsori. Questo modello è munito di un monogetto che elimina i residui alimentari, e di un multigetto che consente di massaggiare le gengive. È dotato di un serbatoio da 600 ml, di 4 beccucci per tutta la famiglia, di una ghiera di regolazione della pressione e può essere utilizzato con un collutorio.

Questo apparecchio ha un eccellente rapporto qualità/prezzo ed è molto semplice da utilizzare.

È perfetto per chi cerca qualità ed efficacia unite ad un prezzo conveniente per tutta la famiglia!

Lo si può utilizzare per le classiche cure dell’igiene orale oppure in presenza di impianti o di ponti. È molto semplice da utilizzare e molto valido grazie alla potenza regolabile del suo getto.

CLICCA QUI PER SAPERE IL PREZZO

Idropulsore dentale Panasonic Dentacare EW DJ40

idropulsore denti Panasonic EW DJ40 W503
Panasonic Dentacare EW DJ40

Nonostante il prezzo contenuto, questo apparecchio non è certo meno efficace degli altri. Il suo vero punto di forza è la dimensione ridotta, che permette di portarlo con sé dappertutto (viaggi d’affari, vacanze, week-end…). Questo modello della Panasonic è corredato di un beccuccio, una batteria, un adattatore AC, un serbatoio da 165 ml ed è dotato di una potenza regolabile su due velocità per il massaggio delle gengive e per la pulizia degli spazi interdentali.

È adatto alle persone che cercano un modello facilmente trasportabile e che abbia tutte le funzioni principali degli altri apparecchi. Si tratta di un irrigatore senza fili molto pratico che soddisfa le esigenze di chi non vuole appesantirsi con un apparecchio ingombrante. Ha un getto potente ed efficace, è facile da riempire e ha una buona autonomia.

Si tratta quindi di un prodotto poco costoso ma funzionale, perfetto per chi è spesso in viaggio.

CLICCA QUI PER SAPERE IL PREZZO

Idropulsore denti Waterpik Wp 563-Eu

idropulitore per denti Waterpik Wp-563Eu
Waterpik Wp 563-Eu

Waterpik è sinonimo di irrigatori dentali di fascia alta. Esiste un’ampia varietà di irrigatori Waterpik per soddisfare esigenze e budget diversi. I modelli di questa marca si caratterizzano dall’utilizzo di una tecnologia che combina acqua pressurizzata con pulsazioni, rimuovendo fino al 99% di placca in più in pochi secondi.

Il Waterpik WP 563 è sicuramente una delle migliori opzioni per una pulizia dentale domestica, grazie alle sue caratteristiche e alla facilità d’uso. Questo irrigatore ad acqua pressurizzato incorpora alcuni elementi che lo rendono un prodotto eccezionale, come ad esempio:

  • Modello sommergibile,
  • Tre tipi di cannule: standard, per impianti e per ortodonzia,
  • Ricarica rapida in 4 ore,
  • Tre livelli di potenza,
  • Custodia da viaggio,
  • Portatile e senza fili.

È anche un irrigatore dentale perfetto da portare in viaggio. Il fatto che sia sommergibile offre il vantaggio di non doversi preoccupare di bagnare alcune parti e si può utilizzare sotto alla doccia. A differenza di altri modelli più economici, questo è particolarmente adatto per le persone che hanno ortodonzia o impianti.

CLICCA QUI PER SAPERE IL PREZZO

Idropulitore per denti Panasonic EW1211W845

idropulsore professionale Panasonic EW1211W845
Panasonic EW1211W845

Ad un prezzo accessibile, Panasonic offre una pulizia potente con questo modello che rimuove la placca e i residui di cibo in modo efficace.

Ha tre impostazioni di pressione: una normale per la pulizia quotidiana, una per la pulizia profonda e una velocità di pulsazione più delicata per bambini o persone con denti o gengive sensibili.

Con il prodotto sono incluse due punte erogatrici con colori diversi per distinguerle in caso vengano utilizzate da due persone diverse. Il suo design sommergibile lo rende facile da risciacquare e che permette di usarlo mentre si fa la doccia.

Questo irrigatore è dotato di un supporto di ricarica e il serbatoio è integrato nell’impugnatura. È un irrigatore perfetto da portare in viaggio.

Alcuni degli svantaggi di questo modello di Panasonic riguardano il serbatoio dell’acqua. Da un lato sembra essere piccolo, e dall’altro in alcuni casi, spostandosi, provoca delle perdite. A volte è necessario riempirlo più di una volta per un singolo utilizzo, il che può essere fastidioso.

A livello di funzionamento e potenza, non c’è niente da dire. È comodo da usare e lascia una sensazione di freschezza e igiene maggiore rispetto alla combinazione del solo filo interdentale con lo spazzolamento. Ad un prezzo notevolmente contenuto e con la garanzia di una marca leader nel settore degli elettrodomestici, può rappresentare un buon investimento.

CLICCA QUI PER SAPERE IL PREZZO

Irrigatore dentale Melophy

irrigatore dentale melophy
Idropulsore Melophy

Se vuoi prenderti cura della tua salute orale ma non puoi spendere grandi cifre, l’irrigatore di Melophy può essere un’ottima opzione. Tenendo conto che è molto più economico rispetto ai modelli di marche più note, offre un modello di idropulsore che ha le funzioni piu che valide per l’igiene orale.

È un irrigatore orale portatile e compatto con una batteria al litio di buona autonomia, quindi è perfetto anche per quando si va in viaggio.

L’irrigatore dentale Melophyha tre modalità di pulizia: normale (per la pulizia ordinaria), delicata e vibrante, che è la modalità di irrigazione più efficace per rimuovere residui e batteri. La pressione dell’acqua è potente, quindi è consigliabile fare attenzione se si hanno gengive particolarmente sensibili.

Il serbatoio dell’acqua è integrato nel suo manico ergonomico, ha una capacità di 300 ml, sufficiente per un utilizzo.

È ideale da usare sotto la doccia perché è sommergibile e leggero ed è dotato di ben 6 beccucci diversi, ognuno per una funzionalità specifica.

CLICCA QUI PER SAPERE IL PREZZO

Tabella comparativa idropulsori dentali

Modello Fascia prezzo Capacità serbatoio Nº di cannule Nº impostazioni pressione È portatile? Tipo di carica Dove acquistarlo
Waterpik Wp-660Eu €€€ 650 ml 7 (diverse funzioni) 10 No Presa della corrente Scopri qui il prezzo
Oral-B Professional Care Waterjet €€ 600 ml 4 (standard) 5 No Presa della corrente Scopri qui il prezzo
Panasonic Dentacare EW DJ40 165 ml 1 (standard) 2 Caricabatterie Scopri qui il prezzo
Waterpik Wp 563-Eu €€ 207 ml 4 (diverse funzioni) 3 Caricabatterie Scopri qui il prezzo
Panasonic EW1211W845 €€ 130 ml 2 (standard) 3 Base di ricarica Scopri qui il prezzo
Melophy 300 ml 6 (diverse funzioni) 5 No Caricabatterie Scopri qui il prezzo

I diversi tipi di idrogetto dentale disponibili

In commercio si trovano 4 tipi diversi di idropulsori, adatti ad ogni esigenza:

  • Il modello senza motore: si innesta direttamente sul rubinetto e funziona grazie alla pressione dell’acqua.

PRO: Permette di risparmiare sul consumo di corrente, è silenzioso e non occorre riempire o pulire un serbatoio.

CONTRO: Non lo si può utilizzare con un collutorio – e spesso è meno potente dei modelli elettrici.

  • Il modello familiare: è un apparecchio alquanto ingombrante, fornito di beccucci per tutta la famiglia e di un serbatoio di grande capienza.

PRO: Una grande autonomia e dei beccucci intercambiabili personalizzati.

CONTRO: Questo tipo di apparecchio può risultare piuttosto ingombrante, e non tutti i modelli dispongono di un fissaggio al muro.

  • Il modello integrato: Il 2 in 1 ha sempre successo, anche nell’igiene orale. Il modello integrato si compone di una doccia dentale e di uno spazzolino elettrico.
    Se ancora non possiedi lo spazzolino elettrico, questo modello ti permette di risparmiare dato che include due apparecchi integrati. Tuttavia, per un’igiene dentale ottimale, è sempre possibile acquistare lo spazzolino elettrico separatamente.

PRO: Un notevole risparmio di spazio per chi desidera utilizzare entrambi gli apparecchi

CONTRO: Un costo un po’ più elevato rispetto ad un modello semplice – ma a conti fatti è sempre meno caro che acquistare i due apparecchi separatamente.

  • Il modello portatile: è poco ingombrante, grazie al serbatoio integrato nell’impugnatura. È pratico e maneggevole.

PRO: Lo si può portare con sé dappertutto.

CONTRO: La scarsa capienza del serbatoio.

Quale idropulsore scegliere?

idropulsore per denti

Per scegliere un idropulsore efficace, pratico e adatto alle proprie necessità, occorre tenere conto di criteri come: tecnologia, impulsi, pressione, serbatoio e alimentazione. Vediamo perché:

  • La tecnologia: potrai scegliere tra un modello a semplice getto d’acqua e un modello che combina il getto d’acqua con le microbolle d’aria. Anche se è ancora poco diffuso, questo apparecchio permette di ottimizzare il massaggio alle gengive e riduce il numero dei batteri anaerobi che possono essere presenti nella bocca.
  • Gli impulsi: a seconda del modello e della marca, l’intensità degli impulsi può variare. Alcune marche mirano alla delicatezza, mentre altre ricercano la potenza. Il numero di impulsi al minuto può variare da 1000 a 1600.
  • La pressione: quasi tutti i modelli permettono di regolarla, grazie ad una ghiera graduata solitamente da 1 a 10.
  • Il serbatoio: è un criterio fondamentale da considerare in funzione dell’utilizzo che farai dell’apparecchio. Occorre scegliere con attenzione la capacità del serbatoio, a seconda che sia destinato a tutta la famiglia o venga invece adibito all’uso personale. Può variare da 120 ml a 1 litro.
  • L’alimentazione elettrica: potrai scegliere tra diversi modelli – a batterie ricaricabili, con alimentatore o a pile usa e getta.

Ci auguriamo di averti fornito sufficienti informazioni per poter scegliere l’idropulitore più adatto alle tue esigenze. Nel seguente video un dentista parla dell’importanza degli idropulsori per l’igiene orale:

Vantaggi e svantaggi dell’idropulsore per denti

Vantaggi

Se questo strumento per l’igiene dentale si è diffuso con grande successo, è per via dei vantaggi che apporta, e sono davvero numerosi:

  • Arriva nelle zone che lo spazzolino non riesce a raggiungere,
  • Rimuove tutti i residui di cibo che si depositano tra gli spazi interdentali,
  • Riduce la comparsa della placca dentale,
  • Massaggia le gengive stimolando la circolazione del sangue. In questo modo si limita il rischio di perdere i denti,
  • È maneggevole e molto efficace,
  • Adatto a tutte le necessità (igiene quotidiana, pulizia in presenza di un ponte o di un apparecchio ortodontico…),
  • È più efficace del filo interdentale,
  • Limita il rischio di infezioni e di carie,
  • Può essere utilizzato dai bambini.

Svantaggi

Come per tutti gli apparecchi, anche l’idropulsore presenta qualche inconveniente, a seconda del modello che si sceglie di acquistare:

  • Il prezzo: molti di questi apparecchi possono essere un po’ costosi (tra 50 e 100€). Va però detto che a lungo termine si rivelano un investimento vantaggioso, dato che evitano la comparsa di problemi dentali che possono risultare ben più onerosi da curare.
  • L’ingombro: alcuni modelli che vanno fissati al muro, potrebbero risultare ingombranti, in particolare se montati in un bagno di piccole dimensioni.
  • La fragilità del tubo flessibile: è un problema di cui si sente parlare spesso per certi modelli. Il tubo flessibile può rompersi ed è difficile procurarsi un ricambio dal produttore. Occorre allora comprare un apparecchio nuovo. Per questo ti consigliamo ancora una volta di investire i tuoi soldi in un apparecchio di qualità scegliendo tra quelli di cui ti abbiamo parlato precedentemente.

Conclusioni

miglior idropulsore

Non bisogna sottovalutare le conseguenze di una scarsa igiene orale. Il solo spazzolino non basta, contrariamente a ciò che si pensa.

Con un idropulsore associato allo spazzolino, avrai le migliori probabilità di evitare dei problemi che possono compromettere la salute della tua bocca. C’è un’ampia scelta di modelli, i prezzi sono adatti a tutte le tasche e le varie funzionalità rispondono a tutte le esigenze.

Per l’igiene quotidiana, dopo un’operazione o nel caso si porti un apparecchio dentale, è una soluzione particolarmente valida ed efficace.

Domande frequenti

Idropulsore, come si usa?

Di seguito ti elenchiamo una lista composta da 10 passaggi per sapere come usare l’idropulsore dentale:

  1. Lavati bene i denti prima di usare l’irrigatore.
  2. Riempi d’acqua il serbatoio (e volendo aggiungi del collutorio).
  3. Scegli e posiziona la cannula.
  4. Metti la cannula in bocca, separata da denti e gengive.
  5. Appoggiati al lavandino per assicurarti di non schizzare acqua.
  6. Scegli un livello di pressione e accendi l’irrigatore. Si consiglia di iniziare con una lieve pressione e aumentarla gradualmente fino a dove ti senti a tuo agio.
  7. Passa l’irrigatore su tutti i denti, seguendo la linea gengivale e l’area interdentale.
  8. Ripeti il ​​processo anche nella zona interna dei denti.
  9. Spegni l’irrigatore e svuota il serbatoio dell’acqua.
  10. Lava l’erogatore e asciuga il manico.

Il principio del funzionamento di questo tipo di apparecchio è di spruzzare un potente getto d’acqua nella bocca. È perciò necessario prendere alcune precauzioni se non vuoi schizzare acqua in tutto il bagno!

La prima cosa da tenere a mente è azionare sempre l’apparecchio solamente quando si trova già nella bocca. Azionalo e utilizzalo sopra al lavandino. Il getto deve sempre essere diretto e perpendicolare all’asse dei denti.

Bisogna insistere sugli spazi interdentali. È importante regolare correttamente la potenza del getto per una pulizia adatta alle tue esigenze. Passa la cannula sulle facce esterne e interne dei denti, soprattutto tra gengiva e dente.

Per un’igiene dentale eccellente, consigliamo di effettuare una pulizia con il getto dentale almeno una volta al giorno.

Chi può utilizzare l’idropulsore dentale?

Questo tipo di apparecchio può essere utilizzato da tutti!
Anche i bambini possono utilizzarlo come complemento allo spazzolino nella pulizia dei denti. Un idrogetto è utile anche nei casi seguenti:

  • Per chi ha subito un’operazione di chirurgia dentale.
    In seguito ad un intervento è essenziale mantenere un’igiene dentale ottimale e rigorosa per evitare possibili infezioni.
  • Chi ha protesi dentali o apparecchi ortodontici, dato che possono presentare numerose zone difficilmente accessibili con il solo spazzolino.
  • Persone con più di 40 anni, poiché a questa età i denti iniziano a diventare più fragili, ed è quindi essenziale mantenere una perfetta igiene orale.
  • Persone che hanno i denti molto serrati, visto che le setole dello spazzolino non riescono a rimuovere facilmente e completamente residui di cibo.

Come pulire l’idropulsore dal calcare?

Per fare in modo che non si accumuli del calcare puoi far passare una miscela di acqua e aceto bianco ogni 2 mesi. L’utilizzo del collutorio aiuta a evitare che si accumuli il calcare.

Idropulsore, dove si compra?

Su Amazon puoi trovare i migliori irrigatori dentali sul mercato.

Autori:

Belén Maviglia
Belén Maviglia
Redattrice specializzata nel settore dentale e del benessere, Belén è anche un'esperta di comunicazione digitale. La sua missione per Dottordentista.com? Aiutare i lettori a migliorare la loro salute orale rendendo le informazioni comprensibili e accessibili a tutti.