Ortodonzia: la guida completa all’apparecchio dentale in età adulta

E’ arrivato il momento di sconfessare un mito che aleggia sull’ortodonzia e sull’apparecchio ai denti in genere: NON sono dei trattamenti riservati soltanto ai bambini e agli adolescenti.

Per darti un’idea: lo sapevi che quasi il 25% dei pazienti adulti che si recano dal dentista per altri motivi che non riguardino un semplice trattamento (come una piccola carie, un controllo annuale, ecc.) ci vanno per ricorrere all’ortodonzia?

In poche parole, l’ortodonzia riguarda anche gli adulti, e noi di Dottordentista abbiamo deciso di esaminare in modo approfondito l’argomento.

Sono numerose le ragioni per portare l’apparecchio ai denti in età adulta. Spesso ci capita di incontrare persone che non hanno portato l’apparecchio fisso durante l’infanzia, magari a causa di difficoltà economiche dei genitori, e che oggi hanno deciso di correggere alcuni loro difetti nella dentatura.

Detto questo, sarebbe sbagliato relegare l’applicazione di un apparecchio dentale per adulti come una semplice operazione di carattere estetico.  In realtà l’ortodonzia cerca anche di prevenire dei problemi molto più seri. In alcuni casi, ad esempio, permette di scongiurare lo scalzamento e la perdita dei denti, evitando così la necessità in futuro di dover portare una dentiera.

Approfondiamo allora due aspetti dell’ortodonzia: l’aspetto estetico e l’aspetto medico.

Estetico

Nella maggior parte dei casi i pazienti adulti scelgono di ricorrere all’ortodonzia per risolvere un difetto estetico. Una delle condizioni riscontrate più spesso è l’affollamento dentale, che si verifica quando i denti non hanno spazio a sufficienza per allinearsi normalmente, e finiscono così per accavallarsi.

Altri pazienti invece presentano una situazione diametralmente opposta, detta diastema, nella quale i denti sono troppo spaziati tra loro. Può essere sia una condizione naturale, sia la conseguenza di estrazioni effettuate in passato (in questo caso, l’apparecchio può rivelarsi una valida alternativa agli impianti dentali).

L’apparecchio inoltre può essere efficace quando è abbinato alla chirurgia maxillo-facciale, in particolare per i pazienti che presentano una dentatura inferiore o superiore troppo sporgente.

Riceviamo anche un numero sempre maggiore di persone che vogliono migliorare il proprio sorriso, ma senza doversi sottoporre a lunghi trattamenti, e che scelgono perciò di ricorrere alle faccette dentali.

Anche se ovviamente non risolvono il problema di fondo, permettono di ottenere un sorriso smagliante nel giro di qualche ora (leggi il nostro articolo sull’argomento).

Un sorriso più bello? Sì, ma non solo …

Sicuramente non si devono sottovalutare i benefici e gli effetti positivi che un sorriso più piacevole può avere sulla vita dei pazienti (maggiore fiducia in se stessi, migliore vita sociale …), ma occorre ricordare che l’ortodonzia è in grado di risolvere problemi ben più gravi, che possono incidere sulla salute del paziente.

Possiamo iniziare ricordando i piccoli problemi quotidiani causati da una malposizione dentaria, che possono interessare la deglutizione, la masticazione o la pronuncia di alcuni suoni.

Un migliore allineamento dei propri denti può anche permettere ad alcuni pazienti di risolvere i loro problemi respiratori, di russamento o di apnea notturna. Una dentatura imperfetta può inoltre far insorgere dei problemi neuromuscolari come il bruxismo e il digrignamento dei denti.

Una malposizione dentaria può anche favorire l’insorgenza di carie e di tutte le complicanze che ne conseguono, dato che in certi casi può rendere difficile raggiungere alcune zone della bocca.

I trattamenti ortodontici 

Invisalign – L’apparecchio trasparente

Apparecchio trasparente Invisalign

Apparecchio invisibile

Il primo argomento di cui vogliamo parlare riguarda gli «apparecchi trasparenti» della marca Invisalign, visto che sono sempre più richiesti.

Si tratta in effetti di una vera e propria rivoluzione degli ultimi tempi. Sono quasi invisibili ad occhio nudo, semplicemente perché utilizzano un guscio trasparente (detto Aligner) che ricopre i denti.

Il principio del trattamento consiste nel portare una serie progressiva di Aligner che permettono di ottenere la correzione desiderata.

(Per maggiori informazioni, puoi leggere il nostro articolo sugli apparecchi dentali invisibili cliccando qui).

Ecco un elenco dei molteplici vantaggi che hanno portato sempre più persone a sceglierlo:

Vantaggi

  • Completamente invisibile, e quindi molto interessante da un punto di vista estetico
  • Costo simile a quello di altri apparecchi
  • Pratico : facile da pulire; chi lo porta può continuare a mangiare quello che desidera
  • Efficace per la maggior parte dei problemi dentali
  • Rimovibile : si toglie e si riposiziona facilmente, il che è comodo ad esempio se non lo si vuole portare in un’occasione speciale.

Svantaggi

  • Poiché l’apparecchio è rimovibile, occorre avere una certa disciplina e portarlo per la maggior parte del tempo.
  • E’ perfetto per gli adulti, ma meno indicato per i bambini, che per loro natura tendono ad essere meno rigorosi.
  • Efficace nel 90% dei casi: occorre verificare prima di tutto che funzioni per il tuo specifico problema.

Per questa ragione molte persone si pongono questa domanda: “E’ efficace nel mio caso?”

L’apparecchio dentale invisibile è efficace nella maggior parte dei casi (90% circa). In rari casi, tuttavia, bisognerà accontentarsi di un modello classico.

E’ quindi importante chiedersi se può andare bene per la propria dentatura.

Per accertarti che sia davvero funzionale nel tuo caso specifico, puoi fare un test online, che si chiama “Valutazione del sorriso” (vedi qui).

Accessibile gratuitamente, questo pratico strumento ti permette di verificare, con 5 domande veloci (2 minuti circa), se nel tuo caso l’apparecchio invisibile è indicato.

Pensiamo che questo test sia davvero utile e obiettivo per chi ha intenzione di effettuare un trattamento ortodontico, perciò ti consigliamo caldamente di farlo qui sotto

Come funziona?

Clicca sul link che trovi qui sotto, rispondi alle 5 sezioni del test e compila infine i campi con i tuoi dati.

Otterrai immediatamente un risultato personalizzato e dettagliato in funzione della tua dentatura (efficacia nel tuo caso, durata stimata del trattamento …).

E’ gratuito, non ti impegna in alcun modo e ti permette soprattutto di farti in pochi minuti un’idea su questo tipo di trattamento: Clicca qui o sul pulsante qui sotto per accedere al test.

L’ortodonzia linguale

Simile ai modelli tradizionali, l’apparecchio linguale viene applicato sulla superficie interna dei denti. E’ quindi invisibile dall’esterno.

ortodonzia linguale

Placche ortodonzia linguale

Vantaggi

  • Estetica : non si vede dall’esterno

Svantaggi

  • Spesso all’inizio risulta più scomodo degli altri modelli
  • Necessita di regolazioni più frequenti e complicate rispetto agli altri modelli
  • Ha un costo maggiore rispetto ad altri modelli
  • Difficile da pulire
  • In genere il trattamento dura più a lungo rispetto ai comuni apparecchi

Apparecchi in ceramica

Sempre più diffusi, gli apparecchi in ceramica sono quasi altrettanto efficaci come i normali modelli, ma si differenziano da questi ultimi per il loro aspetto. Infatti sono realizzati in ceramica, invece che in metallo, e hanno perciò un colore più simile a quello dei denti, rendendo quindi meno appariscente la loro presenza.

Vantaggi

  • Estetica : molto meno visibili rispetto a quelli in metallo
  • Possono essere utilizzati per tutti i casi, anche quelli più seri, allo stesso modo di quelli in metallo

Svantaggi

  • Sono più costosi rispetto ai modelli in metallo; occorre spendere in media circa 170 euro in più a semestre
  • Gli elastici di questi modelli possono macchiarsi più facilmente se non si presta attenzione. Spesso si nota un ingiallimento degli stessi nei soggetti che fumano o che bevono molto tè o caffè. Per fortuna gli elastici possono essere sostituiti, per cui è un problema che si può risolvere facilmente.
  • Sono più fragili di quelli in metallo. Vanno trattati con cura !

Apparecchi in metallo, i cosiddetti “tradizionali”

Per concludere, il classico tra i classici, l’apparecchio in metallo. Chiaramente il suo aspetto può far storcere il naso a qualcuno, visto che è molto più appariscente degli altri tipi di apparecchio.

«E con ciò?» penserà qualcuno. Oggi una grande parte della popolazione porta o ha già portato un apparecchio metallico, per cui non si sogna nemmeno di giudicare chi li deve utilizzare (e poi, se una persona ti giudica per l’apparecchio, merita davvero la tua considerazione?) Ad ogni modo, gli apparecchi in metallo sono tuttora i più efficaci per trattare ogni tipo di malformazione dentale.

Vantaggi

  • Sono ancora oggi i più efficaci per trattare i problemi di malformazione dentale.
  • In genere il trattamento è più rapido rispetto agli altri modelli.
  • Sono i meno costosi sul mercato.

Svantaggi

  • Il loro aspetto più « visibile » non è apprezzato da tutti i pazienti.

Durata dei trattamenti

La durata di un trattamento dipende da diversi fattori:

  • La natura del problema

E’ ovvio che più la malformazione dentale è grave, maggiore sarà il tempo necessario affinché i denti si riallineino normalmente. Per questo motivo alcune leggere malformazioni potranno essere risolte in soli 6 mesi, mentre per malformazioni molto più serie potrebbero volerci anche diversi anni.

  • Il tipo di apparecchio scelto

Come abbiamo già visto in precedenza, alcuni tipi di apparecchio sono più efficaci di altri, e quindi anche più veloci nel risolvere le malformazioni dentali. Per questo, utilizzando un apparecchio Invisalign « invisibile », occorrerà portarlo per molto più tempo rispetto ad un modello classico in metallo per risolvere lo stesso tipo di problema.

  • Il rispetto delle istruzioni per il trattamento

Se si rispettano con cura le istruzioni fornite dall’ortodontista (in particolare per ciò che riguarda l’applicazione degli elastici e l’alimentazione), si avrà la garanzia di portare l’apparecchio solo per il tempo strettamente necessario. In genere, un apparecchio deve essere portato in media per un periodo che va dai 18 ai 26 mesi, anche se esistono diverse eccezioni: si può passare dai circa 6 mesi necessari per risolvere lievi malformazioni ai 5-6 anni per quelle molto più serie.

Installazione: dolori, durata e descrizione

Prima di tutto vogliamo rassicurarti: installare un apparecchio non provoca dolore. Può risultare fastidioso, ma di certo non doloroso. L’installazione richiede una o due ore. Per prima cosa il dentista procede ad una meticolosa pulizia e asciugatura dei denti. Poi applica la colla che servirà a fissare gli attacchi (bracket). Di solito la colla non ha un buon sapore, ma non è nemmeno terribile.

In seguito il dentista piazza l’arco ortodontico per allacciare i denti tra loro, poi li fissa con dei fili metallici o di altro materiale. Ecco un video per capire meglio i diversi elementi che compongono l’apparecchio:

Per quanto riguarda l’Invisalign, il procedimento è completamente diverso.

Vivere con l’apparecchio ai denti

Farci l’abitudine e cosa cambia nella vita di tutti i giorni

Ogni apparecchio richiede all’inizio un certo tempo per adattarsi. In certi momenti potrai sentire qualche fastidio, generalmente di lieve entità. E’ molto probabile che nei primi mesi riscontrerai qualche difficoltà nel mangiare, e a volte anche nella pronuncia di alcune parole.

Sono comunque dei piccoli disagi che si risolvono molto facilmente una volta che ti sarai abituato. Una cosa invece a cui dovrai prestare sempre molta attenzione è la tua igiene orale. Con l’apparecchio occorre lavarsi i denti dopo ogni pasto, facendo anche ricorso al filo interdentale, per evitare che del cibo resti incastrato nell’apparecchio (finendo poi per provocare una carie). In alcuni casi si dovranno anche cambiare le proprie abitudini alimentari.  Infatti è caldamente consigliato ridurre il consumo di prodotti troppo zuccherati, per evitare la formazione di macchie bianche quando si tolgono gli attacchi: questo perché i batteri della placca dentale producono dell’acido a contatto con gli zuccheri, e contribuiscono alla decalcificazione dei denti (favorendo anche le carie).

 

Dovrai anche evitare gli alimenti la cui consistenza potrebbe rovinare o spostare l’apparecchio, come ad esempio i cibi troppo duri come mele, carote crude, ma anche la frutta secca, che potrebbero danneggiarne alcune parti.

Anche altri alimenti che tendono ad attaccarsi, come il caramello o le gomme da masticare, potrebbero andare a incastrarsi negli interstizi dell’apparecchio risultando poi difficili da rimuovere.

Contenzione

La contenzione è l’elemento che permette di « terminare il lavoro » una volta che l’apparecchio è stato tolto definitivamente, ed ha lo scopo di mantenere i denti al loro posto. Potrai scegliere tra una contenzione rimovibile e una fissa.

Il tuo dentista ti consiglierà sicuramente la contenzione fissa, in modo da evitare che ti dimentichi di metterla nei momenti opportuni (di notte, nei momenti di riposo, ecc…). Tuttavia, se non ti piace l’idea di doverla portarla costantemente, la contenzione rimovibile è una valida scelta, a patto di essere il più possibile rigorosi e di portarla il più spesso possibile.

Qualunque sia la tua scelta, ricorda che il tuo dentista è sempre a disposizione per rispondere a tutte le tue domande, e dissipare così le tue incertezze. Grazie alla sua esperienza, sarà sicuramente in grado di darti tutte le risposte del caso.

 Apparecchio per adulti, costi e spese

appercchio placchette trasparenti

Un apparecchio poco visibile

La prima cosa da sapere è che i prezzi per l’ortodonzia non sono calmierati, e quindi i dentisti sono liberi di applicare le tariffe che vogliono. I prezzi perciò possono variare a seconda del dentista, della sua esperienza, della sua fama e del luogo in cui opera. Per questo ti consigliamo caldamente di rivolgerti a diversi dentisti per poter fare dei paragoni tra i vari preventivi. Ovviamente la ricerca del miglior prezzo non deve essere fatta sacrificando la qualità delle cure ricevute.

Ricordati che dovrai sicuramente convivere col tuo apparecchio per almeno un anno, perciò vale la pena spendere qualche centinaio di euro in più per passare questo periodo nel modo più confortevole possibile.

Questa regola d’altronde si applica a tutte le cure mediche non rimborsate, o rimborsate solo parzialmente: chi sceglie la qualità non si pente mai, chi invece decide di tentare la sorte per ottenere un prezzo più basso si trova spesso a rimpiangerlo amaramente per mesi (e a volte per anni).

E’ senz’altro meglio allora concedersi delle cure di qualità, magari cercando una buona assicurazione dentistica che possa coprire gran parte delle spese, come ti spieghiamo nella nostra guida completa sulle assicurazioni dentistiche.

Qui sotto trovi il nostro strumento gratuito che ti permette di comparare le migliori assicurazioni (il loro costo mensile e la copertura per le spese ortodontiche).

Ti raccomandiamo anche di dare un’occhiata al nostro articolo sui diversi metodi per ridurre i costi dei tuoi impianti dentali, dato che alcuni di questi consigli sono validi anche per gli apparecchi.

Per riassumere, per quanto riguarda il costo del tuo apparecchio dentale, occorre capire che il prezzo e le spese dipendono da:

  1. La tua copertura assicurativa (è l’elemento più importante)
  2. dal tipo di trattamento scelto
  3. dalla tariffa applicata dal tuo ortodontista

Senza assicurazione, il costo finale si aggirerà tra i 750€ e 1500€ a semestre. Con una buona assicurazione, potresti anche essere rimborsato integralmente.
Ecco una scheda con i costi medi di alcuni trattamenti (senza copertura assicurativa):

Prezzi ortodonzia adulti – scheda riassuntiva

Tipo d’apparecchio Prezzo a semestre (€)
In metallo 750 €
In ceramica 850 €
Invisalign 1.150 €
Linguale 1.500 €

Ridurre i costi: copertura e assistenza sanitaria per l’ortodonzia

Sebbene gli apparecchi ortodontici per i bambini sotto i 16 anni siano in parte rimborsati dall’assistenza sanitaria, lo stesso non vale per gli adulti. Si può allora ricorrere ad un’assicurazione dentistica, visto che alcune rimborsano fino a 1000 euro al semestre per le spese ortodontiche, e oltretutto in certi casi i loro costi sono negoziabili.

Per fare la scelta migliore ci si può affidare ad un comparatore di assicurazioni come quello che ti proponiamo qui sopra (clicca qui per tornare al comparatore gratuito). Questo strumento ti permette di vedere all’istante le migliori tariffe delle più serie compagnie assicurative presenti sul mercato, assieme all’ammontare del relativo rimborso per quel che riguarda l’ortodonzia in età adulta.

Conclusioni

Dato che l’installazione di un apparecchio è un’operazione delicata, che avrà delle notevoli ripercussioni sulla tua vita di tutti i giorni, trovare un ortodontista dell’età adulta di qualità è un passo da compiere con grande attenzione.

  • La prima soluzione è la più comune: chiedere ai tuoi conoscenti, agli amici, alla famiglia. Di sicuro conoscerai qualcuno che ha già fatto ricorso all’ortodonzia, e che potrà parlarti delle sue esperienze.
  • Non esitare a chiedere informazioni al tuo medico o al tuo farmacista: certamente sapranno darti delle indicazioni a riguardo. Se hai una certa confidenza con loro, potresti anche chiedergli quali sono secondo loro i migliori ortodontisti nella tua zona.
  • Se stai pensando ad un apparecchio invisibile, prova a fare il test “Valutazione del sorriso” cliccando qui. Ti dirà in 2 minuti se questo tipo di trattamento è adatto per il tuo caso.
  • Per ridurre le spese, valuta la sottoscrizione di una buona polizza dentistica.
  • Puoi anche contattare l’ANDI, per richiedere la lista degli ortodontisti dell’età adulta presenti nella tua regione.

Una volta compiuti questi passi, avrai una serie di nominativi di professionisti che operano nelle tue vicinanze. Ti consigliamo di incontrarne diversi. I criteri da prendere in considerazione per fare una scelta oculata sono i seguenti:

  • C’è un buon “feeling” tra voi? Anche se non dovete per forza diventare i migliori amici del mondo, è sempre importante avere una relazione di fiducia col proprio ortodontista, visto che il suo lavoro avrà conseguenze importanti sulla tua vita e sulla tua salute. Devi sentirti libero di poter parlare apertamente, per potergli spiegare quali sono le tue aspettative, i tuoi timori, e anche qual è il tuo budget (il prezzo di un apparecchio dentale per l’età adulta non è certo trascurabile, e un professionista serio saprà come consigliarti se vuoi risparmiare qualcosa).
  • Dove ha svolto i suoi studi e la specializzazione? E’ abbastanza facile scoprire quali sono le università con la migliore reputazione.
  • Quali sono i suoi orari di lavoro? Sono compatibili con i tuoi impegni? E’ importante poter prendere con facilità un nuovo appuntamento dal proprio dentista in caso di imprevisti, senza dover aspettare settimane o mesi perché è oberato di lavoro.

Clicca qui per leggere le opinioni di alcuni utenti sugli apparecchi dentali invisibili.