Sbiancamento denti fai da te: metodi naturali e chimici

Dottordentista.com viene supportato dai lettori. Quando acquisti tramite un link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione di affiliazione che non comporta alcun costo per te. Scopri di più.

Sbiancamento Denti Fai da Te: Metodi Naturali e Chimici

sbiancamento denti fai da te

Ti stai informando sullo sbiancamento dentale e vorresti sapere come realizzare uno sbiancamento denti fai da te in totale autonomia senza bisogno di andare dal dentista? In questo articolo ti presentiamo metodi naturali e chimici oltre che strumenti per prenderti cura del tuo sorriso e avere denti bianchi.

Ricorda tuttavia che è importante recarsi dal dentista per visite di controllo e pulizie approfondite dei denti.

Come si fa ad avere i denti bianchissimi?

Oltre a pulire i denti dopo ogni pasto si possono utilizzare diversi rimedi aggiuntivi per intervenire non solo sulla salute dei denti, ma anche sulla loro estetica, vediamone di seguito tre diversi:

  • Metodi naturali: soluzioni presenti in natura che permettono di sbiancare i denti, combinando alcuni ingredienti 100% naturali.
  • Prodotti chimici: i trattamenti chimici sono quelli che utilizzano particolari composti sintetici che agiscono direttamente sullo smalto e sbiancando i denti.
  • Strumenti per lo sbiancamento dentale: contribuiscono a una pulizia approfondita dei denti, allo sbiancamento della superficie e sono accessibili a tutti anche a casa.

Nell’articolo analizzeremo in dettaglio ogni categoria.

Ricorda tuttavia che esistono metodi professionali per sbiancare i denti dal dentista. Se vuoi conoscere ad esempio come funziona lo sbiancamento denti con luce LED ti invitiamo ad approfondire l’argomento nel nostro articolo. Se vuoi sapere il costo dei trattamenti di sbiancamento abbiamo scritto un articolo apposta.

Sbiancamento denti fai da te: lo sbiancamento denti con metodi naturali

come sbiancare i denti a casa

Lo sbiancamento dentale con i rimedi naturali è un modo semplice ed economico per chi vuole ottenere un risultato soddisfacente affidandosi ai principi attivi di alcuni ingredienti. Infatti si possono preparare a casa sostanze efficaci da utilizzare nelle pratiche di igiene orale quotidiana. Vediamone alcuni:

Bicarbonato di sodio

Tra i rimedi naturali più utilizzati per un trattamento di sbiancamento dentale vi è l’impiego del bicarbonato di sodio. Questo elemento presente in natura, reagisce a contatto con i denti producendo una reazione chimica in cui si libera ossigeno e si intaccano le sostanze organiche che possono portare all’ingiallimento. L’azione del bicarbonato potrà avvenire i due modi.

  • Utilizzo in pasta: basta utilizzare una certa quantità di bicarbonato di sodio da sostituire al dentifricio. Basterà aggiungerlo sullo spazzolino e applicarlo direttamente sui denti con acqua per un effetto leggermente abrasivo sullo smalto. In questo modo si eliminano i residui presenti sui denti. È meglio evitare un uso prolungato del bicarbonato per sbiancare i denti dato che può erodere lo smalto dei denti e va evitato in caso di cemento radicolare e dentina esposti. Meglio utilizzare questo metodo al massimo due volte a settimana.
  • Risciacqui: sarà possibile anche unire questa sostanza all’acqua ed effettuare quindi dei risciacqui. Questo trattamento è meno aggressivo rispetto all’utilizzo diretto del bicarbonato di sodio e potrà essere impiegato con una maggiore assiduità. Più che per sbiancare i denti questo metodo serve a mantenere il pH della bocca a livelli poco acidi ed evitare così l’insorgere delle carie.

Tipi di sbiancanti naturali

Su internet si trovano diversi consigli per sbiancare i denti in modo naturale, alcuni prodotti sono più rischiosi di altri. Vediamo quali sono i punti deboli di alcuni di essi.

Sbiancamento denti naturale con sbiancanti innocui

Sedano, carote, finocchi… frutta e verdura dalla consistenza dura sono smacchianti naturali e aumentano la produzione di saliva. Le mele e le fragole, inoltre, contengono acido malico che assicura un effetto sbiancante sui denti.

Prodotti per sbiancare i denti. Naturali ma che comportano rischi

sbiancare i denti a casa

Per quanto possano essere utilizzati con una certa tranquillità, soprattutto senza abusarne, i seguenti prodotti comportano alcuni rischi, vediamo in dettaglio:

  • Salvia: un uso eccessivo può portare a sensibilità dentinale,
  • Succo di limone: l’eccessiva acidità danneggia lo smalto dei denti, se si utilizza questo metodo bisogna sciacquare la bocca con abbondante acqua tiepida,
  • Acqua ossigenata: è il prodotto per sbiancare i denti per eccellenza (il perossido di idrogeno) ma bisogna fare attenzione a non ingerirlo e va diluito con acqua (soluzione al 3%) per sbiancare occasionalmente i denti.

Come sbiancare i denti a casa in modo professionale

Quando ci si reca dal dentista per ottenere lo sbiancamento denti che duri nel tempo, viene utilizzato il perossido di idrogeno come principale sostanza per il trattamento.

Questo elemento chimico non può essere impiegato nello sbiancamento dentale fai da te con la stessa concentrazione con cui lo usa il dentista ma sul mercato si trovano diversi presidi che permettono di sbiancare i denti in autonomia con o senza perossido di idrogeno come principio attivo. Analizziamoli di seguito.

Sbiancamento dentale fai da te con metodi chimici

Strisce sbiancanti

Le strisce sbiancanti o “white strips” possono essere una valida soluzione per uno sbiancamento dei denti. Sono delle strisce in poliestere, impregnate di una sostanza chimica che si attiva al contatto con i denti, elimino i residui organici presenti sulla superficie. Sbiancare i denti con questi strumenti è una procedura semplice e richiede pochi minuti.

Rispetto ad altri prodotti chimici hanno un’elevata efficacia, ma senza eventuali rischi per lo smalto, in caso di utilizzo assiduo. Sarà importante considerare sempre le condizioni di salute dei denti e assicurarsi che non sia presente una patina di placca e tartaro sulla loro superficie.

Dentifrici sbiancanti

Altra soluzione molto utile per intervenire sul colore giallo dei denti o sulle macchie, si basa sull’utilizzo di dentifrici sbiancanti da impiegare con lo spazzolino. Questa tipologia di prodotto contiene al suo interno un mix di sostanze naturali e di elementi chimici.

Unico aspetto da considerare è che lo sbiancamento denti fai da te con questo prodotto non produrrà risultati se vi è un’elevata presenza di placca. In questo caso il consiglio è di prenotare una vista dal dentista per una pulizia approfondita.

Mascherine con gel sbiancanti

Un kit con mascherina è un articolo che ha la forma di una dentiera e ricopre completamente la superficie dei denti per un determinato numero di ore (di solito notturne).

All’interno della mascherina viene inserito un gel che agisce sullo smalto. Un metodo molto semplice e vantaggioso per le persone che hanno poco tempo per dedicarsi allo sbiancamento e non vogliono rinunciare ai risultati.

Il gel da inserire nelle mascherine può essere a base di perossido di idrogeno o di perossido di carbammide. Quest’ultimo, rispetto al perossido di idrogeno utilizzato dai dentisti, contiene una percentuale ridotta di questa sostanza e quindi comporta un minore rischio di intaccare lo smalto.

Strumenti per sbiancare i denti fai da te

L’azione di sbiancamento può essere ottenuta anche attraverso strumenti elettronici che agiscono direttamente sulla superficie dei denti eliminando macchie e la presenza della colorazione gialla. Vediamo di seguito quali sono quelli più comuni.

Spazzolini ultrasonici

come sbiancare i denti

È una tipologia di spazzolino elettrico finalizzato allo sbiancamento. L’azione di vibrazione della testina entra in contatto con il dente e rimuove la placca e i residui organici che producono l’opacità dello smalto.

Sul mercato si trovano spazzolini ultrasonici che svolgono solo questa funzione, oppure prodotti che permettono di essere utilizzati anche per l’igiene quotidiana della bocca e che, tra le diverse funzioni, offrono anche il sistema di sbiancamento denti. Uno di essi è l’Oclean X Pro, uno spazzolino a buon mercato che aiuta ad avere i denti più bianchi.

Idropulsori con tecnologia air flow

Tra gli strumenti che possono essere utilizzati per migliorare la salute della bocca vi sono gli idropulsori di ultima generazione che utilizzando la tecnologia professionale impiegata dai dentisti che prende il nome di air flow.

Questa tipologia di prodotto combina l’impiego di acqua, dell’aria e una certa quantità di polvere di bicarbonato di sodio, che verranno spruzzati direttamente sullo smalto rimuovendo i residui organici e ripristinando il colore bianco dei denti.

Kit con mascherina e luce LED

In questi kit viene fornita una mascherina e del gel da inserire al suo interno affinché entri in contatto con la superficie dei denti.

La mascherina viene poi connessa a una fonte di energia elettrica per produrre una luce che attiva l’effetto sbiancante del gel che può contenere persosdido di idrogeno o altri tipi di composti chimici. Se vuoi provare un kit di questo tipo ti consigliamo quello di Smile Avenue.

Prova un Kit per lo sbiancamento denti con luce LED

rimedi denti gialli

Il kit di Smile Avenue contiene un dispositivo con luce LED che accelera e rende più efficace l’effetto sbiancante del gel.

Il gel a formulazione PAP contenuto nelle 4 siringhe di gel (a base di acido Phthalimido-peroxy-caproic) risultata ancora più innocuo del perossido di idrogeno per lo smalto dei denti.

Scopri di piu sul kit Smile Avenue visitando il loro sito e ottieni il tuo kit con la spedizione gratuita e il 10% di sconto grazie al codice “KITSMILE”.

Pro e contro dello sbiancamento dentale fai da te: è sicuro?

Punti di forza dello sbiancamento denti fai da te

I vantaggi di effettuare uno sbiancamento fai da te sono diversi. Di seguito elenchiamo i principali:

  • Costi ridotti: si può ottenere un sorriso bianco con un costo ridotto, grazie all’utilizzo di sostanze naturali e chimiche che sono acquistabili online o presso i negozi specializzati.
  • Varietà dei prodotti: si hanno a disposizione diverse tipologie di metodi di sbiancamento.
  • Salute della bocca: grazie all’azione di sbiancamento si ottiene anche un miglior benessere per la bocca.
  • Continuità: si può procedere nello sbiancamento dentale in maniera continua, senza esagerare con le applicazioni, e mantenendo così un sorriso luminoso nel tempo. In questo modo si potranno distanziare le visite di controllo dal dentista.

Rischi dello sbiancamento dei denti realizzato in autonomia

È importante considerare che se da un lato lo sbancamento dentale è un trattamento di bellezza che permette di ottenere un sorriso luminoso e perfetto, dall’altro può avere anche dei rischi.

Infatti nel caso dei prodotti naturali, sarà importante dosarli con precisione per ottenere il giusto risultato.

Nei trattamenti con prodotti chimici, bisogna fare attenzione al contenuto e seguire sempre le indicazioni di ogni singolo prodotto, onde evitare che lo smalto venga intaccato dalla sostanza, con conseguenze anche gravi sul benessere della bocca.

Inoltre, quando si utilizzano strumenti come gli idropulsori sarà importante impiegarli con attenzione per non irritare le parti più delicate come le gengive producendo arrossamenti.

Conclusioni

Sono sempre di più le persone che decidono di effettuare dei trattamenti per sbiancare i denti autonomoamente in casa.

Lo sbiancamento dentale fai da te, può essere un valido trattamento da effettuare con una certa regolarità al fine di prevenire eventuali formazioni di macchie o di problematiche alla bocca. Naturalmente è importante non esagerare, dato che come abbiamo visto, anche nel caso di prodotti naturali, possono esserci dei rischi.

Inoltre, lo sbiancamento dentale fai da te non sempre può essere un valido metodo, in particolare se vi sono delle situazioni come eccesso di tartaro, infiammazioni alle gengive che richiedono trattamenti specifici e la necessità di affidarsi all’esperienza di un dentista. in questo caso sarà necessario fissare un appuntamento il prima possibile presso uno studio al fine di risolvere il problema.

Domande frequenti

Come sbiancare i denti gialli?

Esistono diversi modi per farlo che si basano su prodotti naturali, chimici o su strumenti professionali utilizzabili in autonomia. Nell’articolo li illustriamo in dettaglio.

Come ottenere denti bianchi con rimedi naturali?

Alcuni prodotti come bicarbonato di sodio, succo di limone ma anche frutta e verdura contribuiscono a sbiancare i denti. Tuttavia alcuni nascondono dei rischi che abbiamo illustrato nel testo.

Nel seguente video un dentista illustra alcuni metodi di sbiancamento dentale fai da te:

Autori:

Belén Maviglia
Redattrice specializzata nel settore dentale e del benessere, Belén è anche un'esperta di comunicazione digitale. La sua missione per Dottordentista.com? Aiutare i lettori a migliorare la loro salute orale rendendo le informazioni comprensibili e accessibili a tutti.