Sbiancamento denti: guida ai metodi professionali e naturali

Dottordentista.com viene supportato dai lettori. Quando acquisti tramite un link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione di affiliazione che non comporta alcun costo per te. Scopri di più.

  • Home

Come Sbiancare i Denti: la Guida Completa per Avere Denti Bianchi

sbiancante denti migliore

Lo sbiancamento dentale è un argomento di sempre maggiore interesse. Ti è capitato di guardarti allo specchio e accorgerti che un tempo avevi un sorriso più… brillante? Se è così e ti stai domandando che prodotti per sbiancare i denti puoi utilizzare, tranquillo, non sei l’unico a dare importanza all’estetica dentale!

Per avere un bel sorriso non è sufficiente mostrare denti sani e dritti: se vogliamo davvero parlare di un sorriso “smagliante” è importante avere i denti bianchi che si possono ottenere attraverso lo sbiancamento. Vuoi conoscere rimedi naturali e non per avere denti più bianchi? Oggi ti presentiamo diverse alternative.

miglior metodo sbiancamento denti

Il colore dei nostri denti è dovuto in buona parte alla dentina, un tessuto duro del dente situato subito sotto lo smalto, che a seconda delle tonalità predominanti degli elementi di cui è composta può assumere diverse colorazioni. Lo smalto invece è responsabile delle caratteristiche di lucentezza e trasparenza della nostra dentatura.

Molte persone decidono semplicemente di smettere di sorridere. Alcuni per paura di recarsi dal dentista, altri per timore di dover affrontare un eccessivo costo per lo sbiancamento dei denti e rinunciando ad un sorriso di cui essere fieri.

Eppure, sono tante le soluzioni disponibili per ovviare a questo inestetismo, ed alcune di esse sono anche relativamente economiche, oltre ad essere efficaci e semplici da utilizzare.

Breve storia sullo sbiancamento dentale

migliore sbiancante denti

Questo argomento è oggetto di dibattito da migliaia di anni, già nell’antico Egitto, i denti bianchi erano un segno di ricchezza. Gli egiziani usavano una pasta fatta di pietra pomice e aceto di vino, applicata con un bastoncino inciso (il primo spazzolino da denti). I romani usavano l’urina perché contenente ammoniaca, fortunatamente con il passare del tempo sono state trovate soluzioni più evolute.

Nel 17° secolo, prima che esistesse la professione del dentista, erano i barbieri a prendersi cura della salute orale, non essendo specializzati creavano spesso grossi problemi sia per l’estrazione di un dente sia per lo sbiancamento, che eseguivano applicando sullo smalto del dente una soluzione contenente acido nitrico.

Negli anni ’60, i dentisti hanno identificato le proprietà sbiancanti del perossido in maniera abbastanza accidentale, poiché originariamente usavano il perossido di idrogeno come trattamento antisettico per le gengive e ne notarono anche le proprietà sbiancanti.

Sono passati altri 20 anni prima della commercializzazione delle soluzioni di sbiancamento dentale attualmente in uso con il gel per sbiancare i denti che contiene perossido di carbamide. Questi due elementi determinano quindi il colore naturale dei denti. Ma come sappiamo sono molti i fattori esterni che possono influire sull’aspetto dei denti.

Come sbiancare i denti e averli sempre bianchi?

Esistono soluzioni naturali, che vedremo di seguito, e altre che si basano su prodotti chimici. Alcuni dei seguenti trattamenti li realizza il dentista altri puoi farli tu stesso a casa:

  • Gel sbiancanti
  • Strisce sbiancanti o Whitening Strips
  • Mascherine sbiancanti
  • Bleaching (sbiancamento dentale professionale eseguito con perossido di idrogeno o altri schiarenti chimici)
  • Penne sbiancanti
  • Utilizzo del Laser
  • Dentifrici sbiancanti
  • Colluttori sbiancanti

Qual è il metodo migliore per sbiancare i denti?

Il miglior modo per sbiancare i denti tra quelli elencati dipende da quanto si vuole spendere, da quanto rapidamente si desidera raggiungere i risultati e quanto si è disposti ad avere qualche piccolo disagio.

È importante sottolineare che tutte le tecniche di sbiancamento che tratteremo in questo articolo sono efficaci solo sui denti naturali; le protesi, le faccette dentali o gli impianti dentali rimarranno dello stesso colore.

Cause dell’ingiallimento dentale, come avere denti bianchi

come sbiancare i denti gialli

In effetti molte nostre abitudini quotidiane possono provocare i denti gialli. Se facciamo abitualmente consumo di vino, tè o caffè, se abbiamo il vizio del fumo, o se ancora ci siamo sottoposti ad un trattamento con antibiotici (in particolare quelli della famiglia delle tetracicline), vedremo che la nostra dentatura andrà inesorabilmente ad assumere una tonalità giallastra, per arrivare nei casi più seri a tinte che virano decisamente sul beige.

Come anticipato, per una buona parte delle persone questo processo è accelerato dalle cose che mangiamo e beviamo e da altri fattori esterni, che si possono riassumere in:

  • Alcuni frutti quali mirtilli, more o lamponi: sebbene gli antiossidanti nelle bacche forniscano benefici per la salute, la loro tonalità può macchiare i denti (hai mai provato a togliere una macchia di lampone da una camicia bianca?).
  • Caffè: il colore scuro e l’acidità del caffè hanno entrambi effetti dannosi sui denti.
  • Tè: il tè nero in particolare può essere più dannoso del caffè. Anche i tè alle erbe più leggeri possono erodere smalto e causare macchie.
  • Vino: i tannini nel vino rosso lasciano sui denti un’ombra grigia. Mentre il vino bianco, anche se non direttamente, può rendere le macchie esistenti più scure.
  • Bevande a base di zucchero: è ben noto che le bibite zuccherate causano un deterioramento dello smalto dentale rendendolo più scuro e meno luminoso.
  • Fumo: la nicotina e il catrame presenti nel tabacco possono macchiare i denti molto rapidamente.
  • Apparecchi fissi: sicuramente aiutano a migliorare il tuo sorriso raddrizzando i denti, ma allo stesso tempo possono rovinarne lo smalto e lasciare qualche macchia.

Possiamo quindi dire che il modo migliore per sbiancare i denti è quello di evitare tutto ciò che li può macchiarli, sappiamo però che non è sempre così semplice rinunciare ad esempio a un buon caffè di prima mattina o subito dopo pranzo.

È consigliabile anche inserire nella vostra alimentazione cibi che prevengono la formazione di macchie come formaggio, lattuga, sedano, carote, mele e cavolfiori. Questi alimenti sono in grado di pulire i denti per attrito e possono neutralizzare l’acido che danneggia lo smalto.

Quanto costa sbiancare i denti?

Il prezzo varia a seconda del tipo di trattamento, si può spendere dai 2€ per un dentifricio sbiancante fino a 700€ per un trattamento laser. Qui sotto trovi una tabella su trattamenti e costi.

Trattamento Costo Approssimativo Durata Risultati Commenti
Trattamento dal dentista
Sbiancamento Laser 500-700€ 1 ora
1-2 sedute
Immediati Un trattamento molto intenso può causare una maggiore sensibilità
Lampada LED 200-300€/seduta 1 ora
3-4 sedute
Immediati La mascherina può essere utilizzata a casa seguendo la procedura
Trattamento fai da te
Lampada LED 12-130€ 10-14 giorni,
10/30 minuti al giorno
In circa 6 giorni Risultati non certi e possono svanire rapidamente
Mascherina per Bleaching (incluso kit) da 25€ 10-14 giorni,
10/20 minuti al giorno
4-10 giorni Farmaco da banco
Strisce sbiancanti da 10€ 1-2 settimane,
10/60 minuti ad applicazione
1-2 settimane Nessun uso di gel
Penna sbiancante da 10€ 1-2 settimane,
10/30 minuti ad applicazione
2-7 giorni Risultati rapidi; il perossido può causare sensibilità
Dentifricio sbiancante da 2€ 5 minuti al giorno 2-3 settimane Rimuove solo le macchie superficiali; non influenza il colore dei denti

Un trattamento di sbiancamento denti professionale effettuato da un dentista è sicuramente la soluzione più cara si paga infatti la professionalità di uno specialista che è in grado di consigliarti sui rischi e può sottoporti il miglior trattamento sbiancante personalizzato per i tuoi denti.

Lo sbiancamento è considerato un intervento estetico e non è previsto alcun rimborso da parte del SSN, esistono però diverse compagnie assicurative che offrono copertura anche per questo tipo di trattamento.

Abbiamo redatto un articolo specifico per fornirti maggiori informazioni sul costo medio dei trattamenti di sbiancamento dentale. Ti invitiamo a leggerlo.

Sbiancamento denti dal dentista

È sempre una buona idea visitare il tuo dentista per parlare di sbiancamento, il trattamento di un professionista è più efficace e soprattutto sicuro in modo da evitare fastidiose controindicazioni.

Sbiancamento dentale efficace: laser

miglior metodo per sbiancare i denti laser

Questa metodologia di sbiancamento utilizza i laser per accelerare l’effetto sbiancante del gel concentrato che viene applicato sui denti. Il laser è forse il miglior sbiancante denti professionale a disposizione.

È senza dubbio il metodo più costoso, ma è anche il trattamento che ti fa raggiungere in maniera sicura e veloce i risultati desiderati.

Il dentista applica prima una guaina di gomma per proteggere le gengive, quindi ricoprirà i denti con il gel sbiancante – contenente perossido di idrogeno. A questo punto il laser puntato sui denti farà la sua parte, lo sbiancamento avviene molto più velocemente rispetto ad altri trattamenti.

Generalmente una sola seduta può essere sufficiente ma in alcuni casi il dentista potrebbe consigliarvi una seconda seduta per ottenere un miglior risultato.

Sbiancamento dentale con luce LED

È un trattamento alternativo di sbiancamento professionale e avviene attraverso una lampada a LED. Viene utilizzata una tecnologia che funziona in modo simile allo sbiancamento laser, ma utilizza appunto luci a LED come acceleratore dell’agente sbiancante.

Il sistema di sbiancamento a LED non è intenso quanto il trattamento laser, per cui probabilmente dovrai sottoporti a 3-4 sessioni per raggiungere i risultati desiderati. Ogni sessione dura da 45 minuti ad un’ora e dovrai poi proseguire il trattamento anche a casa.

La lampada a LED ha largamente sostituito i raggi UV e ha dimostrato di essere più sicura ed efficace.

Sbiancamento denti sensibili: soluzioni ideali

Alcuni pazienti riportano di aver accusato dolore “insopportabile” dopo essersi sottoposti ad una seduta di sbiancamento. Se in passato hai accusato dolore per via della sensibilità dei tuoi denti o delle tue gengive ti consigliamo di parlarne preventivamente con il tuo dentista.

Se scegli un kit di sbiancamento fai da te, potrebbe essere una buona idea fare delle prove sulla quantità e sulle tempistiche consigliate dal produttore iniziando con un tempo ridotto per poi aumentare gradualmente. Ad esempio, se viene indicato di applicare un gel per 15 minuti, prova per cinque minuti e osserva se riscontri reazioni avverse.

I prodotti per sbiancare i denti che non contengono perossido di idrogeno possono causare una sensibilità minore, ma possono anche essere meno efficaci. Il nitrato di potassio e il fluoro alleviano il dolore, è quindi consigliato cercare kit che li contengano.

Kit di sbiancamento denti, come funzionano?

prodotti denti bianchi

Questi kit sono a tutti gli effetti delle soluzioni di sbiancamento denti fai da te economiche ed efficaci per ottenere di nuovo un sorriso splendente. In genere la loro azione si basa sull’utilizzo di un gel sbiancante che agisce direttamente sullo smalto e sulla dentina schiarendole e rendendole più brillanti. Si tratta nella gran parte dei casi di un gel a base di perossido d’idrogeno (la comune acqua ossigenata), ed è lo stesso prodotto che viene utilizzato dai dentisti, anche se loro si avvalgono di concentrazioni molto più alte del principio sbiancante. Questi pratici kit ti consentiranno quindi di ottenere dei risultati molto simili a quelli che avresti da un dentista, senza bisogno di spostarti da casa e senza soprattutto dover sborsare delle cifre astronomiche!

Abbiamo scelto questi prodotti per sbiancare i denti in base a tre criteri: la semplicità d’uso, l’efficacia e il loro costo.

I sistemi di applicazione variano tra loro: possono essere delle strisce adesive sbiancanti, delle “penne sbiancanti” da passare sui denti o dei bite usa e getta, ma il risultato finale è sempre lo stesso: una dentatura più bianca, dall’aspetto decisamente più sano e gradevole!

Per quanto riguarda i prezzi, sono davvero alla portata di tutti: questi kit si trovano in farmacia a dei prezzi piuttosto abbordabili, ma se deciderai di cercarli su dei siti online di e-commerce (come ad esempio Amazon), li potrai trovare a dei prezzi ancora più convenienti, che partono da un minimo di 10 € per arrivare ai 70 € di spesa massima.

I tre migliori kit di sbiancamento denti scelti da noi

Grazie all’ampia richiesta di prodotti sbiancanti, il mercato è stato letteralmente inondato di kit per lo sbiancamento dei denti fai da te. Oggi si trovano dozzine di prodotti diversi, alcuni dei quali decisamente efficaci e sicuri, altri invece molto meno affidabili.

Per darti una mano ad orientarti in quest’ampia gamma di prodotti e riuscire a fare la scelta migliore, abbiamo deciso di segnalarti quelli che a nostro parere rappresentano l’eccellenza, in termini di semplicità d’uso, efficacia e costo: ecco quindi, quelli che secondo Dottordentista.com, sono i 3 migliori kit per avere degli splendidi denti bianchi.

Il kit sbiancamento denti Smile Avenue

migliori sbiancanti denti

Il Kit sbiancante denti di Smile Avenue è un prodotto che ha delle caratteristiche molto interessanti ed è al momento il miglior prodotto fai da te presente sul mercato.
Questo kit oltre ad essere molto facile da usare contiene meno dello 0,1% di perossido e quindi non è dannoso per denti e gengive. Inoltre, la su efficacia è prolungata nel tempo.

Nella confezione del kit Smile Avenue trovi un gel di alta qualità prodotto negli Stati Uniti e sottoposto a numerosi test conformi con le normative europee, 4 penne-siringhe (e non solo 2 o 3 come nella maggior parte di altri kit) che contenengono una quantità di gel sufficiente per 24 applicazioni, una lampada LED 2.0 con temporizzatore integrato, 3 connettori diversi e una scala colori per misurare i progressi di sbiancamento. I risultati si iniziano a vedere dopo 10-12 giorni.
Il rapporto qualità-prezzo è ottimo e ci sentiamo quindi di consigliarlo senza il minor dubbio.

Smile Avenue offre la possibilità di acquistare solo le ricariche gel per sedute di mantenimento dello sbiancamento dentale. Ciò ti permette di risparmiare sul lungo termine e di contribuire a dover smaltire meno plastica che se dovessi acquistare un nuovo kit per proseguire il trattamento.

Inoltre, con il codice sconto di Dottordentista “KITSMILE” risparmi il 10% del prezzo finale.

CLICCA QUI PER SAPERE IL PREZZO

Il kit sbiancante LDREAMAM

sbiancamento denti migliore

Le caratteristiche del Kit sbiancante denti LDREAMAM sono molto simili a quelle descritte in precedenza, qualità del prodotto e ottimo rapporto qualità prezzo.

In questo kit si può trovare un gel di ottima qualità, la lampada a LED che aiuta ad accelerare lo sbiancamento, un connettore per collegare la lampada LED a qualsiasi dispositivo e viene completato con istruzioni molto dettagliate per avere risultati rapidi.

Per vedere i primi effetti di sbiancamento dei tuoi denti possono volerci dagli 8 ai 10 giorni con applicazioni da 15 a 20 minuti per volta.
Vista la semplicità d’uso e la qualità del prodotto è diventato uno dei prodotti più venduti su Amazon.

CLICCA QUI PER SAPERE IL PREZZO

Il kit iWhite Instant

miglior prodotto sbiancante denti

Questo trattamento, decisamente comodo da utilizzare a casa, è composto da dieci bite monouso da applicare sui denti per una ventina di minuti. Ogni bite sbiancante è già riempito con la giusta dose di gel attivo, per cui non c’è bisogno di mescolare gli ingredienti e di effettuare il riempimento: basta estrarlo dalla confezione sterile e applicarlo sui denti, proprio come faresti con un bite per il bruxismo notturno. Si possono applicare contemporaneamente il bite superiore e quello inferiore, in modo da risparmiare tempo. Passati i venti minuti, si potranno notare dei risultati stupefacenti già dalla prima applicazione. La sua formulazione gli consente in effetti di agire sulle macchie rimuovendole, e fornisce un’azione sbiancante immediata. Una volta terminato il trattamento, si getta il bite, senza quindi bisogno di pulirlo e riempirlo di nuovo.

Oltre alla semplicità di utilizzo, un altro punto di forza di questo bite per sbiancamento denti è che pulisce i denti anche sul retro: e dato che i denti sono leggermente trasparenti, eventuali macchie rimaste al loro interno potrebbero pregiudicare il risultato finale. In più, fornisce anche una dose di calcio altamente solubile che rinforza i denti. Ogni confezione contiene dieci bite monouso, da usare per un ciclo di trattamenti (un bite al giorno per cinque giorni) oppure al bisogno. I risultati sono davvero eccellenti, consentendo di ottenere denti fino ad 8 volte più bianchi.

CLICCA QUI PER SAPERE IL PREZZO

Precauzioni e controindicazioni dei kit di sbiancamento denti fai da te

Anche se sono dei prodotti cosmetici, il loro utilizzo non deve essere preso alla leggera. Occorre sempre attenersi alle modalità d’uso riportate all’interno della confezione, facendo attenzione in particolar modo a rispettare i tempi di applicazione e la durata del trattamento. Se qualcuno pensa di ottenere dei risultati migliori, ad esempio portando il bite tutta il notte, sta commettendo un gravissimo errore. Potrebbe ritrovarsi con le gengive ustionate dal principio attivo.

Questi prodotti sono inoltre sconsigliati a chi ha dei seri problemi dentali o per chi soffre di una grave infiammazione delle gengive. In questi casi il nostro consiglio è di parlare sempre con un professionista della salute dentale prima di procedere con il trattamento.

Alcuni prodotti invece non sono adatti per le donne incinte: in caso di gravidanza è sempre prudente chiedere un parere al proprio medico o al dentista.

Sensibilità dopo i trattamenti con prodotti di sbiancamento dentale

Alcune persone si lamentano dicendo di provare un dolore “lancinante” durante e subito dopo un trattamento di sbiancamento dei denti. Se hai denti sensibili o hai sperimentato sensibilità in passato, devi comunicarlo al tuo dentista. Potrebbe essere in grado di darti un rimedio topico per alleviare il dolore dopo il trattamento di sbiancamento dei denti.

Se effettui un trattamento di sbiancamento denti in casa, segui attentamente le raccomandazioni del produttore in merito al tempo di posa del gel sbiancante per denti. Ad esempio, se ti dice di applicare il gel per 15 minuti, fai prima un test di 5 minuti per vedere come reagiscono i tuoi denti e le tue gengive.

I prodotti che non contengono perossido di idrogeno possono essere meno “aggressivi”, ma possono anche essere meno efficaci. Il nitrato di potassio e il fluoruro sono efficaci per alleviare il dolore. Cerca alcuni prodotti che contengono queste sostanze se hai i denti sensibili.

Come mantenere i denti bianchi dopo lo sbiancamento?

Anche se non esistono soluzioni di sbiancamento permanenti, ci sono alcune buone abitudini che puoi adottare per fare in modo che l’effetto duri il più a lungo possibile mantenendo la brillantezza dei denti.

prodotti sbiancamento denti

È innanzitutto utile eliminare dall’alimentazione i cibi e le bevande precedentemente menzionati che causano macchie o lavarsi i denti dopo averle ingerite. Un altro consiglio utile è: si bevono bevande zuccherate o acide è quello di utilizzare una cannuccia.
Dopo aver consumato alcuni degli alimenti e delle bevande elencate potreste fare un semplice risciacquo con acqua o anche masticare una gomma senza zucchero.

Infine è importante mantenere le buone prassi di igiene orale come lo spazzolamento regolare, l’uso del filo interdentale oltre ad una visita dal tuo dentista due volte l’anno per i controlli di routine.

Come sbiancare i denti in modo naturale?

Se vuoi mantenere i tuoi denti bianchi puoi utilizzare prodotti a base di ingredienti naturali come olio di cocco, carbone attivo o produrre il tuo dentifricio. Tra i prodotti di seguito troverai sicuramente il miglior sbiancante denti per te:

  • Estratto di olio di cocco: spalma un cucchiaio di olio di cocco (un prodotto per sbiancare i denti per eccellenza) sui denti per 10-15 minuti. È una tecnica indiana tradizionale per migliorare l’igiene orale. Dopo dovrai spazzolare i denti come al solito, alla fine dovresti notare i tuoi denti più puliti.
  • Olio di cocco e pasta di curcuma: la curcuma è nota per i suoi effetti antinfiammatori. Mescola un po’ di curcuma con olio di cocco e lavati i denti con questa miscela per alcuni giorni, noterai la differenza.
  • Dentifricio fatto in casa: puoi produrlo tu stesso usando bicarbonato di sodio mescolato con acqua o una piccola quantità di perossido di idrogeno. Ottieni una consistenza liquida e strofina questa miscela sui denti per circa 30 secondi dopo averli spazzolati normalmente. Tieni presente che sia il perossido che il bicarbonato sono sostanze abrasive, quindi non dovresti abusare di questo tipo di trattamento.
  • Carbone attivo: all’utilizzarlo ti ritroverai la bocca nera, non aver paura: una volta sciacquato, scoprirai che i tuoi denti sono più luminosi e puliti di prima. Lo puoi acquistare come polvere o come dentifricio.
  • Fragole macerate: puoi applicarle direttamente sui denti e lasciarle riposare per qualche minuto. Assicurati di sciacquarti la bocca molto bene dopo questa applicazione.
  • Aceto di mele: può essere efficace per rimuovere le macchie scure dai denti. Strofina i denti per un minuto usando la punta del dito imbevuta di aceto. Poi risciacqua con acqua e spazzola i denti normalmente. Fallo per un mese per ottenere risultati.

Di seguito ti lasciamo un video con alcuni spunti per sbiancare i denti con prodotti naturali:

In conclusione

I kit per lo sbiancamento denti sono delle comode, pratiche ed economiche soluzioni per sbiancare i denti velocemente. Come per tutti i prodotti in commercio, alcuni sono più affidabili e sicuri, altri molto meno. Per evitare brutte sorprese, puoi scegliere uno dei prodotti che abbiamo testato per te.

Si tratta di sistemi davvero efficaci, che ti permetteranno di ritrovare il piacere di sfoggiare un sorriso luminoso e senza complessi, con una spesa minima e soprattutto nella comodità di casa tua.

Vale senz’altro la pena provarli per non doversi più sentire in imbarazzo nel mostrare dei denti ingialliti o macchiati!

Autori:

Belén Maviglia
Redattrice specializzata nel settore dentale e del benessere, Belén è anche un'esperta di comunicazione digitale. La sua missione per Dottordentista.com? Aiutare i lettori a migliorare la loro salute orale rendendo le informazioni comprensibili e accessibili a tutti.