Dentifricio fatto in casa? 🏠☘ Ricette con ingredienti naturali

Dottordentista.com viene supportato dai lettori. Quando acquisti tramite un link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione di affiliazione che non comporta alcun costo per te. Scopri di più.

  • Home

Dentifricio Naturale Fatto in Casa: Ricette e Suggerimenti

Perché usare un dentifricio naturale? È probabile che per la tua igiene orale scelga il tuo dentifricio in base al gusto, alla consistenza o ad alcune proprietà speciali come l’effetto sbiancante. Ma hai mai pensato a cosa ti stai effettivamente mettendo in bocca? Milioni di persone si lavano ogni giorno i denti senza pensare agli ingredienti del dentifricio. Tuttavia, se ti prendi il tempo per scoprire di cosa sono composti quelli delle marche commerciali, potresti decidere di voler utilizzare un dentifricio naturale.

Come fare il dentifricio in casa?

Bastano pochi ingredienti naturali che si trovano in commercio facilmente e a prezzi convenienti per realizzare diverse ricette di dentifricio naturale. In questo articolo ne presentiamo alcune.

In commercio puoi trovare prodotti a base di ingredienti nautrali ma se vuoi produrre il tuo dentifricio in casa oggi da Dottordentista ti spieghiamo come farlo: Quali sono i vantaggi nel prepararlo da soli, e quali ingredienti ci servono? Quali  sostanze è preferibile utilizzare?  ti spieghiamo qualche facile ricetta e i nostri consigli su come preparare un prodotto davvero sano e biologico.

Preparare il dentifricio dentifricio fatto in casa: i vantaggi

ricetta dentifricio fatto in casa

Hai voglia di provare questa nuova esperienza o hai ancora qualche dubbio in proposito?  Ecco quali sono i principali vantaggi che ottieni:

  • Puoi controllare gli ingredienti che metti dentro la tua pasta dentifricia, puoi evitare di mettere sostanze che potrebbero essere dannose o irritanti, o degli additivi artificiali come coloranti, conservanti o edulcoranti artificiali.
  • Risparmiare, perché gli ingredienti necessari sono davvero a buon mercato.
  • Puoi adattare il prodotto alle tue necessità. Alcune ricette sono specifiche per rinfrescare l’alito, altre sono utili per proteggere i tuoi denti dalle carie. Sarai tu a scegliere la ricetta più adatta a te utilizzando i diversi ingredienti.
  • Puoi scegliere le proprietà e il gusto della tua futura pasta dentifricia naturale grazie a vari oli essenziali (da utilizzare con precauzione poiché sono dei potenti concentrati di piante: da 1 a 3 gocce sono sufficienti).
  • Riduzione dell’impatto ambientale: meno produzione dell’imballaggio in plastica e meno uso di ingredienti chimici dannosi.

I dentifrici fatti in casa potrebbero avere una consistenza diversa rispetto ai dentifrici commerciali e richiedere un po’ di tempo per abituarsi. Inoltre, se hai specifiche esigenze dentali o problemi di salute orale, consulta sempre il tuo dentista o igienista per un consiglio personalizzato.

Ingredienti dei dentifrici industriali

Di seguito ti forniamo una panoramica dei diversi ingredienti presenti nei dentifrici commerciali, qual è la loro funzione e quali sono i potenziali rischi.

Ingrediente Benefici Potenziali problemi
Fluoruro Combatte la carie Rischio di fluorosi dentale se ingerito in grandi quantità da bambini piccoli
Triclosan Antibatterico: aiuta a prevenire le malattie gengivali Disturbi ormonali e resistenza agli antibiotici
Sodio lauril solfato (SLS) Agente schiumogeno: rende schiumoso il dentifricio e dissolve le impurità Irritazione della pelle che causa ulcere alla bocca; possibile rischio di cancro
Abrasivi (naturali e sintetici) Rimuovono sporco e placca dentale; gli abrasivi più forti aiutano a rimuovere le macchie e quindi a sbiancare Un'eccessiva abrasione rovina lo smalto, provocando sensibilità. Può danneggiare le gengive
Umettanti e addensanti (vari) Mantiengono umido il dentifricio e ne migliorano la consistenza Alcune persone hanno problemi digestivi per colpa di alcuni di essi
Dolcificanti (naturali e sintetici) Migliorano il sapore Alcuni dolcificanti artificiali possono causare gonfiore e altri problemi digestivi; sono tuttavia considerati sicuri per gli esseri umani

Quali ingredienti servono per preparare in casa un dentifricio bio?

dentifricio fai da te per tutti i giorni

Per la sua preparazione puoi utilizzare una vasta gamma di ingredienti. Ecco una lista dei principali ingredienti che andremo ad utilizzare e la loro funzione:

  • Gli antibatterici: riducono il rischio di formazione della placca dentale ed evitano l’alito cattivo. Danno anche sapore al tuo dentifricio. Tra di essi ricordiamo il succo di limone, gli oli essenziali di chiodi di garofano, di albero del tè, di menta piperita, di timo o di salvia.
  • L’agente schiumogeno: se vuoi che la tua pasta dentifricia faccia la schiuma (ma non è obbligatorio) basta aggiungere un po’ di sapone di Marsiglia naturale in scaglie o in polvere.
  • Gli abrasivi: ti consigliamo l’argilla, perché protegge lo smalto e inoltre svolge un’azione antibatterica. Spesso si utilizza il bicarbonato di sodio per la sua azione sbiancante e per la sua capacità di contrastare gli acidi, ma esistono anche altre soluzioni molto più efficaci. Attenzione però a non esagerare con le dosi.
  • Il sale di mare fino non raffinato: lo si utilizza per le gengive, per stimolare la salivazione e per mineralizzare i denti.
  • Gli oli essenziali: ognuno ha la propria funzione. L’olio di chiodi di garofano è specifico per i problemi dentali, quello dell’albero del tè è un efficace antibatterico, quello di Cisto per i disturbi del cavo orale, la menta piperita per il suo potere rinfrescante e la mirra per il suo ruolo cicatrizzante e antisettico.
  • L’olio di cocco: dagli effetti antibatterici e sbiancanti, può essere utilizzato anche come collutorio, proprio come l’idrolato di menta piperita.

Esistono centinaia di tipi di ricette di “dentifricio fai da te” che utilizzano ingredienti naturali che potresti già avere in casa.

Ecco alcuni degli ingredienti naturali che puoi utilizzare per preparare il tuo dentifricio con le loro caratteristiche più interessanti:

Ingrediente naturale Benefici
Bicarbonato di sodio Aiuta a rimuovere i residui di cibo e le macchie grazie all'azione abrasiva (per questo è meglio non usarlo tutti i giorni). Neutralizza gli acidi in bocca.
Olio di cocco Promuove la salute orale, combatte i batteri che causano la carie.
Carbone attivo Aiuta a rimuovere le macchie superficiali per lo sbiancamento dei denti.
Argilla bentonitica Lucida delicatamente i denti. Neutralizza gli acidi in bocca e favorisce la remineralizzazione.
Stevia Un dolcificante naturale. Disponibile in polvere, liquido o crudo.
Xylitolo Un dolcificante che combatte anche i batteri che causano la carie. Usalo con parsimonia per evitare che il dentifricio sia eccessivamente dolce.
Sale marino Proprietà antibatteriche.
Cacao crudo in polvere Promuove la remineralizzazione. I semi di cacao macinati grossolanamente possono essere utilizzati come abrasivo.
Oli essenziali (menta piperita, melaleuca, limone, arancia, cannella, chiodi di garofano, ecc.) Danno sapore, alcuni hanno proprietà antibatteriche. Certi oli essenziali comportano possibili rischi per la salute o non sono adatti a bambini e neonati, quindi sceglili con attenzione.

Come fare un dentifricio naturale: le nostre ricette per i dentifrici naturali fatti in casa

Se ti senti pronto e hai voglia di sbizzarrirti con il fai da te, ecco qualche ricetta davvero semplice da preparare direttamente a casa tua.

Dentifricio naturale con limone e bicarbonato

dentifricio fatto in casa da benedetta

Partiamo dalla ricetta più semplice che potrai realizzare con ingredienti che probabilmente hai già a portata di mano.

In caso di urgenza, quando ad esempio hai finito il dentifricio, ecco una ricetta semplice con succo di limone e bicarbonato di sodio da utilizzare solamente di tanto in tanto, a causa dell’effetto abrasivo del bicarbonato di sodio per lo smalto dentale:

  • Versa un cucchiaio di bicarbonato di sodio in una tazza.
  • Aggiungi una dozzina di gocce di limone.
  • Mescola e utilizzalo come dentifricio!

Dentifricio fai da te alla polvere d’argilla

Come avrai senz’altro capito l’ingrediente principale è l’argilla. Ti servirà però anche del bicarbonato di sodio e dell’olio essenziale di menta. Il risultato sarà una polvere da utilizzare su uno spazzolino inumidito. Ecco le fasi della preparazione :

  • Versa 3 cucchiai da tavola di argilla in un vasetto.
  • In seguito aggiungi un cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio.
  • Mescola bene.
  • Versa 8 gocce di olio essenziale di menta dolce.
  • Mescola nuovamente.
  • Versa in un recipiente di vetro per conservare la polvere.

Consiglio: Poiché le polveri sono volatili, ti suggeriamo di proteggere naso e bocca con un fazzoletto o una mascherina mentre le prepari.

In questo video viene spiegata una ricetta alternativa sempre a base di argilla verde:

Dentifricio bio alla menta

Per questa ricetta ti occorre dell’argilla verde, del bicarbonato di sodio, dei chiodi di garofano, dell’olio essenziale di menta e un bicchiere d’acqua.

Ecco come procedere :

  • Mescola 2 cucchiai da tavola d’argilla verde in polvere con un cucchiaio da tavola di bicarbonato di sodio. L’argilla verde la puoi acquistare su Amazon a questo link.
  • Riduci in polvere 2 chiodi di garofano e aggiungili alla miscela.
  • Versa a filo l’acqua fino ad ottenere una pasta liscia.
  • Per finire aggiungi 2 gocce d’olio essenziale di menta.

Questa pasta ha delle proprietà antinfiammatorie e antisettiche, ed è anche efficace per avere un alito fresco grazie ai chiodi di garofano.

Dentifricio naturale al cacao

dentifricio fatto in casa non abrasivo

Sì, hai letto bene! Dentifricio al cacao…

Dovrai procurarti del cacao crudo per beneficiare di un composto chimico naturale chiamato teobromina. È stato dimostrato che teobromina protegge lo smalto attraverso la remineralizzazione e può anche aiutare a ridurre la sensibilità dei denti.

Ingredienti:

  • 50 g di olio di cocco.
  • 1 cucchiaino di cacao crudo in polvere.
  • 1 cucchiaino di argilla bentonitica.
  • 1 cucchiaio di lievito in polvere.
  • ½ cucchiaino di sale marino.
  • Se lo desideri, 20-30 gocce del tuo olio essenziale scelto per il gusto.

Ammorbidisci l’olio di cocco in modo da poter mescolare gli altri ingredienti, ma non lasciare che diventi completamente liquido altrimenti il lievito affonderà sul fondo. Tieni presente che qualsiasi dentifricio con olio di cocco si scioglierà se diventa troppo caldo, quindi conservalo al riparo dal sole.

Come fare dentifricio in casa: i nostri consigli

dentifricio fatto in casa senza bicarbonato

Per preparare un dentifricio fai da te si devono prendere alcune precauzioni. Te ne elenchiamo alcune:

  • Non intingere mai lo spazzolino direttamente nella polvere o nella pasta perché così facendo rischi di depositare nel dentifricio i batteri che si trovano sullo spazzolino.
  • Utilizza quindi una spatola per stendere il dentifricio sullo spazzolino e puliscila dopo ogni utilizzo.
  • Prepara piccole quantità di dentifricio. Ogni preparazione dovrebbe durare infatti non più di una decina di giorni, e deve essere conservata in un luogo fresco e asciutto.
  • Lavati sempre le mani prima di lavorare gli ingredienti e disinfetta gli utensili.

Dentifrici naturali in commercio

Se non avessi voglia di preparare un dentifricio naturale fa da te ne trovi diversi in commercio, si tratta di prodotti bio con ingredienti naturali e vegani e nel cui INCI (l’elenco di sostanze che li compongono) non compaiono ingredienti chimici o potenzialmente dannosi per la salute.

AloDent

dentifrcio naturale sbiancante

Tra le opzioni “naturali” più tradizionali si trova AloeDent che puoi acquistare in molti negozi e supermercati, oltre che online.

La formula di questo dentifricio che viene prodotto in Italia è a base di gel di Aloe Vera, nota per le sue proprietà lenitive e curative. Oltre a un dentifricio sbiancante, la marca ne offre anche uno per i denti sensibili e un altro per le gengive sensibili.

ACQUISTALO AL MIGLIOR PREZZO

Georganics

dentifricio naturale georganics

La ricetta del dentifricio delicato e senza fluoro di Georganics è pensata per rimineralizzare e pulire naturalmente i denti. Tutti gli ingredienti sono biologici e lo rendono uno degli unici dentifrici veramente bio che si trovano in commercio. È adatto a tutte le età e non ci sono sostanze chimiche artificiali di cui preoccuparsi.

Per le persone che preferiscono un dentifricio che non sappia di menta, Georganics ha alcuni dei sapori più esotici in circolazione: mandarino rosso, melaleuca (Tea Tree) e zenzero. Esiste anche una varietà “pura” che non ha aromi aggiunti ma ha un lieve sapore di cocco derivante dall’olio di cocco contenuto all’interno. Il dentifricio al carbone attivo di questa marca ha un sapore simile alla liquirizia. Georganics offre anche dentifrici ai sapori più tradizionali di menta piperita e menta verde.

Georganics, con sede nel Sussex, adotta un approccio a rifiuti zero per l’imballaggio, quindi questo prodotto viene fornito in un barattolo di vetro con una spatola di bambù per applicarlo sullo spazzolino da denti.

ACQUISTALO AL MIGLIOR PREZZO

Aloe Gel di Equilibra

dentifricio naturale aloe gel

Un dentifricio a tripla azione il cui ingrediente principale è l’Aloe Vera. Aloe Gel Contiene anche Escina che ha un effetto lenitivo, Q10 che protegge le gengive, Olio di Tea Tree che agisce come antisettico naturale e Xilitolo, che protegge i denti dalla placca. Il sapore è alla menta.

ACQUISTALO AL MIGLIOR PREZZO

Dr. Organic Tea Tree

dentifricio dr organic tea tree

La marca Dr. Organic va fiera del breve elenco di ingredienti nel suo dentifricio Tea Tree: Tea tree, aloe vera, silice, muschio islandese, ippocastano. Senza coloranti, conservanti chimici o agenti schiumogeni.

Questo dentifricio rinfresca il cavo orale con il sapore di limone e menta. Grazie alle sue proprietà antisettiche, sbiancanti ed anticarierisulta l’ideale per l’igiene orale quotidiana di tutta la famiglia.

ACQUISTALO AL MIGLIOR PREZZO

Svantaggi di fare dentifricio in casa

Ci sono alcunno svantaggi da considerare quando si utilizzano dentifrici naturali fatti in casa:

  • Efficacia: i dentifrici commerciali sono stati formulati e testati per garantire un’efficacia specifica nella pulizia dei denti e nella prevenzione dei problemi dentali come la carie o la sensibilità. I dentifrici fatti in casa potrebbero non fornire lo stesso livello di efficacia.
  • Assenza de fluoro: un ingrediente che è stato studiato scientificamente e considerato sicure ed efficace per l’uso quotidiano ma che non è abbastanza reperibile al mercato per poter aggiungere ai dentifrici fatti in casa.
  • Consistenza e sapore: i dentifrici fatti in casa hanno un sapore del tutto naturale in base agli ingredienti usati, invece quelli commerciali hanno un sapore gradevole che favoriscono pulizia e sensazione di freschezza.
  • Conservazione e durata: quelli fatti in casa potrebbero avere una durata breve di conservazione in quanto non contengono conservanti artificiali.
  • Rischi di contaminazione: preparare il dentifricio in casa richiede igiene e attenzione per evitare la contaminazione batterica durante la preparazione e l’uso.

Domande frequenti

Come riconoscere un dentifricio naturale?

Un dentifricio è naturale quando non presenta ingredienti chimici nell’INCI, la lista delle sostanze di cui è composto. Conviene verificare certificazioni o attestati che ne garantiscano la qualità.

Autori:
Belén Maviglia
Belén Maviglia
Redattrice specializzata nel settore dentale e del benessere, Belén è anche un'esperta di comunicazione digitale.
Revisionato dal punto di vista medico da:
Madel Lalican
Madel Lalican
Assistente alla Poltrona presso StudioDentistico Associato da quasi 20 anni.