Assicurazione apparecchio denti: come scegliere la migliore?

Dottordentista.com viene supportato dai lettori. Quando acquisti tramite un link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione di affiliazione che non comporta alcun costo per te. Scopri di più.

  • Home

Assicurazione per Apparecchio Denti, Come Sceglierla?

migliore assicurazione apparecchio denti

Vuoi sapere qual è la migliore assicurazione per l’apparecchio dentale perché non sai quale scegliere e sei intenzionato a ridurre i costi del dentista?

A Dottordentista sappiamo che a volte è difficile scegliere tra diverse polizze dentali. Ecco perché abbiamo scritto questo articolo. Ti aggiorniamo su tutto ciò che devi sapere sull’assicurazione per l’ortodonzia e per riconoscere una buona assicurazione dentale che copra questo genere di spese.

Inoltre, elenchiamo le migliori assicurazioni italiane che coprono i costi dell’apparecchio dentale e le analizziamo per facilitarti la ricerca.

Il servizio sanitario nazionale copre l’ortodonzia?

La risposta è: “dipende”.

Il Servizio Sanitario Nazionale, infatti, copre le cure ortodontiche solo in casi molto speciali. Nello specifico, a bambini di età inferiore ai 14 anni e che soffrono di problemi gravi (indicati come di grado 4° e 5° dell’Indice di Necessità di Trattamento Ortodontico) e soprattutto nei casi in cui il bambino proviene da un contesto socio-economico problematico, come riportato dal sito del Ministero della Salute.

Se il paziente è un bambino che non rientra in questa casistica oppure è già adulto allora bisognerà rivolgersi a un dentista privato e l’unico modo per pagare di meno il trattamento ortodontico è fare affidamento a un’assicurazione dentistica che includa questo genere di cure dentali e di spese dentistiche.

Cure dentarie di tipo ortodontico: costi medi

I prezzi possano variare a seconda della clinica a cui ci si rivolge, anche all’interno della stessa città. I costi delle cure odontoiatriche e ortodontiche variano anche in base ai materiali utilizzati, all’esperienza del professionista e a seconda che il dentista sia un privato o lavori in una clinica in franchising. Devi fare attenzione a che non ti vengano addebitati servizi aggiuntivi non richiesti.

Quando ti viene presentato il preventivo per le cure dentistiche di tipo ortodontico, un professionista dovrebbe sempre illustrartelo in dettaglio e spiegarti le varie fasi. Richiedi che nel budget vengano incluse anche le procedure che verranno eseguite dopo il trattamento.  

La tabella seguente mostra i prezzi medi per diversi tipi di ortodonzia in Italia:

Tipo di apparecchio dentale Punto di forza Prezzo (a partire da)
Apparecchio metallico fisso Sistema più economico 2.500 €
Apparecchio fisso in zaffiro Esteticamente più discreto 3.000 €
Apparecchio fisso linguale Discreto 5.000 €
Invisalign Comodo, igienico ed esteticamente quasi invisibile 3.000 €
Ortodonzia intercettiva (età pediatrica) Agisce sulle ossa mascellari 6.000 €

L’ortodonzia invisibile è comoda, permette una migliore igiene orale ed è in grado di risolvere il 90% delle malocclusioni e degli inestetismi come lo spazio tra i denti (diastema). Se vuoi sapere se fa al caso tuo ti consigliamo di effettuare il Test de Sorriso, bastano pochi click per ottenere una risposta.

L’ortodonzia invisibile fa per te? Scoprilo subito

Assicurazione apparecchio denti: come ti protegge da una grande spesa

Le assicurazioni dentistiche, di solito, includono tratamenti più ordinari come visite di controllo, la pulizia o igiene dentale, cure dentistiche in caso di infortunio o emergenza e altri tipi di interventi, anche chirurgici.

I trattamenti più costosi come l’implantologia o l’ortodonzia spesso non sono inclusi oppure la polizza li copre solo in parte (se vuoi saperne di più sulle migliori assicurazioni dentistiche per implantologia leggi il nostro articolo). Bisogna quindi fare molta attenzione alle clausole della polizza e avere chiaro che cosa include e cosa no prima di stipularla.

Altri punti da tenere in considerazione sono:

  • il massimale: ossia l’importo massimo, di solito annuale o relativo a uno specifico trattamento, che verrà rimborsato dall’assicurazione (scopri di più sull’assicurazione dentistica senza massimale nel nostro articolo),
  • il rimborso che può essere diretto o indiretto a seconda che la polizza paghi direttamente al dentista il tuo trattamento o ti richieda di anticipare la spesa per poi rimborsarti (e in tal caso, è bene avere chiaro le tempistiche di rimborso e se saranno del 100% del costo delle cure),
  • la franchigia, ossia un importo che in alcuni casi è a carico dell’assicurato dato che la polizza coprirà le spese solo a partire da una certa cifra,
  • La carenza, ossia dopo quanto tempo puoi approfittare dei rimborsi assicurativi per le cure dentarie. Non sempre puoi usufruire di essa non appena l’hai stipulata. A volte, dopo aver attivato una polizza puoi godere di una copertura del 30% solo dopo 6 mesi, ad esempio.

Cure dentali: quanto costa assicurazione dentista?

Non è facile rispondere a questa domanda dato che il costo di un’assicurazione dentistica può variare a seconda di molte variabili. In media si aggira tra i 200 € e i 1.000 € annui.

Come abbiamo già accennato caratteristiche come massimale, franchigia, numero di persone assicurate e la possibilità di utilizzare l’assicurazione anche all’estero incidono sul prezzo dell’assicurazione.

Per conoscere il costo preciso di un’assicurazione, sia essa dentale o di salute in generale, conviene quindi contattare direttamente la compagnia assicurativa.

Assicurazione apparecchio denti: quanto costa?

Analizzando le polizze trovate online non è facile risalire al prezzo dato che solitamente viene comunicato al diretto interessato dopo aver capito la sua situazione e il tipo di assicurazione e di coperture di cui ha bisogno.

UniSalute offre una polizza per minori che prevede la copertura dell’apparecchio dentale e ha un costo di 160 € annui. Bisogna però tenere presente che essa permette accedere a un network di dentisti convenzionati che offriranno il trattamento ortodontico a un prezzo agevolato.

Assicurazione dentistica per i bambini: quand’è il momento migliore?

assicurazione dentistica

In generale, l’assicurazione dentale è consigliata a chiunque e a qualsiasi età. Nessuno è esente da problemi di salute orale o emergenze impreviste.

L’assicurazione permette di risolvere rapidamente qualsiasi problema ai denti in modo economico e affrontando costi più contenuti. Inoltre, molti dei trattamenti inclusi nella polizza sono preventivi, quindi è consigliabile eseguirli quanto prima ed evitare così di dover subire cure dentarie più complesse e onerose in futuro.

Durante l’infanzia, la bocca è coinvolta in un costante processo di cambiamento e possono essere necessarie cure particolari, in modo che la salute orale dei più piccoli non ne risenta.

Durante infanzia e adolescenza, quindi, l’apparecchio ortodontico non ha solo l’obiettivo di correggere disallineamenti per motivi estetici, spesso è necessario per correggere malocclusioni e problemi che possono avere conseguenze sulla salute del bambino.

Dai 6 ai 12 anni si verifica la cosiddetta dentizione mista, cioè i denti da latte coesistono con quelli permanenti. In questo periodo in un’alta percentuale di bambini compaiono diversi problemi di tipo odontoiatrico.

Per questo è consigliabile avere un’assicurazione dentale che includa un piano completo anche per bambini, che fornisca la migliore copertura per ciascuna delle fasi dell’infanzia e anche per le cure dentistiche ortodontiche.

Assicurazione apparecchi denti: quale scegliere?

Tra le assicurazioni italiane che coprono le spese di ortodonzia e quindi le cure che prevedono l’uso di apparecchio dentale troviamo:

  • UniSalute: ha un’assicurazione dedicata ai minori di 18 anni. In questo caso bisognerà pagare le spese ortodontiche al dentista ma si risparmierà circa il 41% dei prezzi medi per questo tipo di trattamento recandosi in studi convenzionati. Inoltre, sono incluse visite di controllo e fluorazione gratuite e un massimale di 500€ per cure dovute a infortunio.
  • Intesa San Paolo RBM Salute: garantisce costi agevolati per trattamenti ortodontici eseguiti da dentisti convenzionati.
  • Assicurazione PreviDenti di IBL banca: non è facile capire le coperture relative all’ortodonzia ma sembra coprire questo tipo di spese soprattutto per i bambini.

Conclusioni

Il costo di un trattamento ortodontico per adulti o bambini è tra i più alti per quanto riguarda le cure dentarie. Per questo è interessante valutare la possibilità di stipulare un’assicurazione dentistica che includa la copertura dei costi relativi all’apparecchio dentale.

Non tutte le polizze coprono questo genere di spesa quindi è importante fare attenzione e leggere attentamente le note di un’assicurazione dentistica prima di stipularla o chiedere un preventivo a diverse compagnie assicurative per trovare quella più adatta alle proprie esigenze.

Nel seguente video un dentista consiglia che cosa analizzare al momento di stupulare un’assicurazione dentistica:

Autori:

Belén Maviglia
Belén Maviglia
Redattrice specializzata nel settore dentale e del benessere, Belén è anche un'esperta di comunicazione digitale. La sua missione per Dottordentista.com? Aiutare i lettori a migliorare la loro salute orale rendendo le informazioni comprensibili e accessibili a tutti.