Philips Zoom: prezzo, recensioni e guida ai vari tipi

Dottordentista.com viene supportato dai lettori. Quando acquisti tramite un link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione di affiliazione che non comporta alcun costo per te. Scopri di più.

  • Home

Philips Zoom: Guida sullo Sbiancamento. Recensioni, Costi, Risultati

philips zoom nitewhite

Stai pensando di realizzare un trattamento di estetica dentale e, nello specificio, a sbiancare i denti con lo sbiancamento dentale di Philips Zoom? Zoom è un trattamento sbiancante professionale che viene realizzato dal dentista in studio con gel a base di perossido di idrogeno e una luce a LED per accelerare il processo.

Scopri tutto quello che c’è da sapere su questo trattamento tra cui:

  • Costo dello sbiancamento Philips Zoom
  • Diverse opzioni di sbiancamento Zoom
  • Recensioni dello sbiancamento Philips Zoom

Continua a leggere per scoprire se questa è l’opzione migliore per sbiancare i tuoi denti.

Cos’è lo sbiancamento Zoom?

Philips Zoom è una procedura di sbiancamento dentale che utilizza specifici componenti chimici per schiarire lo smalto dei denti e la dentina. Zoom può sbiancare le macchie, i denti ingialliti e lo scolorimento da caffè, vino, fumo e invecchiamento.

Lo sbiancamento dentale con Zoom viene realizzato nello studio in modo professionale. Se scegli il trattamento sbiancante standard, il dentista utilizzerà la lampada Zoom Advanced Power Chairside che utilizza la tecnologia della luce LED blu per accelerare il processo di sbiancamento, insieme al gel sbiancante al perossido di idrogeno al 25%.

Durante il processo viene applicato anche fosfato di calcio amorfo per aiutare a proteggere lo smalto, aumentare la lucentezza dei denti e ridurre la sensibilità.

Il primo passo per ottenere lo sbiancamento Zoom è trovare un dentista che offra questa procedura e incontrarlo per un consulto. Verrà elaborato un piano di sbiancamento personalizzato utilizzando Zoom.

Philips Zoom: ingredienti sbiancanti

Il principio attivo del gel sbiancante Zoom che si attiva con LED è il perossido di idrogeno con una concentrazione del 25%.

Il gel sbiancante Zoom contiene anche ACP – fosfato di calcio amorfo. Questo aiuta a ridurre la sensibilità dei denti. Protegge anche lo smalto durante lo sbiancamento e migliora la lucentezza dei denti.

Tipi di sbiancamento Philips Zoom

Se scegli Philips Zoom per sbiancare i denti, avrai un paio di opzioni tra cui scegliere.

Philips Zoom QuickPro

Zoom QuickPro è un’ottima opzione se è la prima volta che realizzi uno sbiancamento dentale o se vuoi ritoccare i denti imperfetti senza sottoporti a un trattamento sbiancante completo. I risultati di QuickPro sono immediati e evidenti. Vedrai fino a 4 tonalità più bianche in soli 30 minuti. Questa opzione di sbiancamento in studio Zoom è anche più conveniente di un trattamento sbiancante completo.

Alcuni dentisti ti permetteranno persino di aggiungere un trattamento sbiancante QuickPro alla fine di un normale controllo.

Philips Zoom WhiteSpeed

sbiancamento philips zoom
La luce LED accellera il processo di sbiancamento

WhiteSpeed ​​offre i risultati di sbiancamento Zoom più straordinari. Bastano 45 minuti e i tuoi denti saranno fino a 8 tonalità più bianchi. Questo tipo di trattamento è abbastanza potente da rimuovere le macchie da cibo, bevande, fumo, invecchiamento e alcuni farmaci. È stato anche dimostrato che fornisce risultati migliori rispetto allo sbiancamento senza luce LED.

Puoi anche ottenere mascherine personalizzate e un kit sbiancante da portare a casa per i ritocchi, il cui costo è incluso nel trattamento.

Kit sbiancanti Philips Zoom fai da te

Per coloro che preferiscono sbiancare in autonomia e in casa, Philips offre due kit di sbiancamento domiciliare. Prima di portare a casa il tuo kit, incontrerai il tuo dentista che ti aiuterà a scegliere l’opzione fai da te migliore per te.

Philips Zoom DayWhite

Questa opzione è l’ideale per coloro che non vogliono passare troppo tempo a sbiancare. Puoi ottenere vari livelli di sbiancamento indossando le tue mascherine personalizzate per 30-90 minuti al giorno. Vedrai i tuoi risultati in appena due settimane.

Philips Zoom NiteWhite

Se preferisci realizzare lo sbiancamento mentre dormi, allora l’opzione Philips Zoom NiteWhite è l’ideale. Con NiteWhite, puoi scegliere di sbiancare i denti per due o quattro ore o durante la notte. Questa opzione garantisce risultati visibili in due settimane.

Procedura di sbiancamento di Philips Zoom

Procedura Zoom QuickPro

Di seguito elenchiamo i passaggi da realizzare per il trattamento Zoom QuickPro:

  • Il tuo dentista preparerà la bocca e le gengive.
  • Viene applicato uno strato sottile di vernice sbiancante ad asciugatura rapida su ciascun dente.
  • Viene poi applicato uno strato di sigillante protettivo sui denti per proteggerli dalla sensibilità.
  • Tornerai a casa e dopo 30 minuti potrai spazzolare via la vernice secca.

Procedura Zoom WhiteSpeed

I passaggi per Zoom WhiteSpeed ​​sono invece i seguenti:

  • Il tuo dentista identificherà la tonalità attuale dei tuoi denti e pianificherà il trattamento di conseguenza.
  • Verrà preparata la tua bocca e si applicherà il gel sbiancante sui tuoi denti.
  • Lo sbiancamento verrà accellerato con la lampada LED blu WhiteSpeed.
  • La luce verrà avvicinata ai tuoi denti durante tre volte.
  • Dopo aver raggiunto la tonalità desiderata, il dentista applicherà il gel post-trattamento per proteggere lo smalto e alleviare la sensibilità.

Procedure Zoom DayWhite e Zoom NiteWhite

Entrambi i trattamenti DayWhite e NiteWhite Zoom vengono applicati allo stesso modo, ma con DayWhite indosserai le tue mascherine due volte al giorno, ad esempio, al mattino e alla sera. Con NiteWhite, li indosserai una sola volta, durante la notte. Molti pazienti scelgono di inserirli quando vanno a letto e di toglierli la mattina.

Per entrambe le opzioni, i passaggi sono i seguenti:

  • Applica il ​​gel in ciascuna mascherina.
  • Indossa le mascherine sui denti.
  • Mantieni indosso le mascherine per il tempo prescritto.
  • Estrai le mascherine e risciacquale con acqua fredda.
  • Lavati i denti.

Dai un’occhiata al riepilogo delle diverse opzioni di sbiancamento Zoom:

Zoom QuickPro Zoom WhiteSpeed Zoom DayWhite Zoom NiteWhite
Ideale per - Ritocchi o prima volta
- Sbiancamento veloce
- Sbiancamento completo
- Sbiancamento veloce
- Convenienza
- Accessibilità
- Convenienza
- Accessibilità
Tempo di trattamento 30 minuti 45 minuti 30 minuti, 2 volte al giorno, 2 settimane 1–4 ore o durante la notte per 2 settimane
A casa o dal dentista? Dal dentista e a casa Dal dentista A casa A casa

Philips Zoom prezzo di questo trattamento sbiancante

Il costo medio dello sbiancamento Zoom è di circa € 400. Il prezzo dello sbiancamento Zoom dipenderà da dove vai, dal tipo di Zoom che scegli e dall’intensità del tuo trattamento. In alcuni casi, potrebbe costare fino a € 200; se ottieni il trattamento completo in studio, potrebbe costare fino a € 1.000.

Le procedure di sbiancamento dei denti non sono coperte da assicurazioni, ma il tuo dentista può offrire un piano di pagamento a rate o uno sconto per aiutarti a coprire i costi di sbiancamento dei denti Zoom.

Philips Zoom Nitewhite si trova online a circa 30-40€ (3 siringhe di gel sbiancante) ma possono acquistarlo solo odontoiatri e studi dentistici.

Per conoscere i prezzi dei diversi tipi di trattamento sbiancante leggi il nostro articolo sul costo dello sbiancamento dentale.

Sbiancamento Philps Zoom recensioni

In questa recensione prima e dopo dello sbiancamento Zoom, alcuni pazienti raccontano (in inglese) come si sono trovati con il trattamento sbiancante Zoom. Puoi ascoltare come descrivono la procedura e soprattutto i risultati.

Sono soddisfatti dei risultati e affermano di non aver avvertito alcun dolore da sbiancamento Zoom.

Sbiancamento denti laser vs Zoom

Sia lo sbiancamento dei denti con laser professionale che lo sbiancamento Zoom garantiscono risultati evidenti. Entrambi possono reagire con il gel sbiancante in due modi: per azione fototermica (mediante riscaldamento) o per azione fotochimica (luce senza calore come quella LED). 

Il modo preciso in cui funziona, così come i risultati e gli effetti collaterali, variano in base al tipo di laser utilizzato. Ad esempio, i laser ad argon e KTP sono i più utilizzati nelle procedure di sbiancamento a causa della loro reazione fotochimica. Ma in termini più semplici, ecco alcune differenze chiave tra queste due opzioni di sbiancamento:

  • Copertura: Zoom sbianca tutti i denti contemporaneamente per risultati più coerenti. Lo sbiancamento laser sbianca un dente alla volta.
  • Infrarossi: Philips Zoom non espone i denti al forte calore di alcuni tipi di laser.
  • Velocità: i risultati con lo sbiancante dentale Philips Zoom sono più rapidi rispetto al laser.
  • Comfort: lo sbiancamento laser tende ad essere più comodo e rapido di Zoom perché Philips Zoom richiede 3 cicli di trattamenti di 15 minuti.
  • Personalizzazione: poiché lo sbiancamento laser può colpire denti specifici, i risultati possono essere adattati a ciascun dente.

Alcuni studi sottolineano che le emissioni dei LED blu (come nel sistema Zoom) sono paragonabili alle emissioni dei laser ad argon, che non generano calore e quindi comportano minore sensibilità ai denti. Quando un paziente sperimenta un’elevata sensibilità, di solito è dovuto all’elevata concentrazione di perossido di idrogeno.

Molti dentisti offrono il tratttamento con Philips Zoom e lo sbiancamento con laser nei loro studi, quindi ti conviene parlare con il tuo dentista per saperne di più sulle diverse alternative e scegliere l’opzione migliore per il tuo budget e l<in base ale tue esigenze di sbiancamento.

Alternative allo sbiancamento con Philips Zoom

Lo sbiancamento professionale in studio è il modo più veloce per ottenere risultati evidenti. È anche considerato abbastanza sicuro perché il tuo dentista supervisiona il processo. Tuttavia, questa opzione tende anche ad essere la più costosa, quindi è comprensibile volver cercare alternative e conoscere i prezzi di ogni clinica nelle tue vicinanze.

Per fortuna, sono disponibili opzioni più convenienti. Questi includono strisce sbiancanti, kit sbiancanti, penne sbiancanti, dentifrici sbiancanti e persino mascherine sbiancanti personalizzate.

Puoi ottenere risultati soddisfacenti anche da questi presidi domestici con cui realizzare in autonomia e comodamente a casa tua il trattamento sbiancante. Tra le marche più famose di kit di sbiancamento dentale ti consigliamo Hismile, Diamond Smile o Smile Avenue.

Scopri di più su Smile Avenue

Smile Avenue è un kit completo e a un prezzo convneniente che permette di realizzare, grazie alle siringhe con gel che include nella confezione, fino a 24-30 trattamenti.

È inoltre possibile acquistare delle ricariche.

kit sbiancamento denti smile avenue

Questi trattamenti impiegheranno più tempo rispetto allo sbiancamento in studio per ottenere gli stessi risultati. Molte persone che desiderano denti più bianchi, tuttavia, trovano che valga la pena spendere meno e sbiancare comodamente da casa.

Prodotti come dentifricio sbiancante, filo interdentale o collutorio non faranno una differenza molto evidente e si consiglia di utilizzarli in aggiunta a un altro trattamento sbiancante per ottenere i migliori risultati.

Conclusione

philips zoom sbiancamento

Lo sbiancamento dentale Philips Zoom è un trattamento sbiancante sicuro ed efficace. Ci sono due opzioni realizzabili in studio dal dentista tra cui scegliere: QuickPro e WhiteSpeed, e anche due trattamenti da portare a casa: DayWhite e NiteWhite.

Zoom può costare da € 300 a € 1.000, a meno che tu non decida di andare all’estero per il tuo trattamento sbiancante, nel qual caso potrebbe essere molto più economico.

Se vuoi sbiancare i denti con Philips Zoom, contatta il tuo dentista per sapere se realizza questo genere di trattamento e se considera che sia adatto ai tuoi denti.

Domande frequenti

Quanto costa lo sbiancamento Philps Zoom?

Lo sbiancamento dentale con Philips Zoom costa in media € 400, ma può variare da € 200 a € 1.000 a seconda di dove vai, intensità del trattamento e tipologia scelta. Se viaggi fuori dal paese, potresti trovarlo a un prezzo inferiore.

Quanto dura lo sbiancamento Philips Zoom?

Gli effetti del trattamento sbiancante dei denti Philips Zoom dovrebbero durare da 12 a 24 mesi. Questo dipenderà dalla tua igiene e dalla tua dieta, ad esempio se bevi caffè, fumi o non ti lavi i denti due o tre volte al giorno. Alcuni studi mostrano che lo sbiancamento dura 15 mesi con il trattamento combinato dello sbiancamento in studio e l’uso di mascherine con gel sbiancante.

Lo sbiancamento Philips Zoom è doloroso?

Lo sbiancamento dello zoom può causare una certa sensibilità ma non dovrebbe causare molto dolore. Il tuo dentista ti coprirà le labbra e le gengive per proteggerle. Alcune persone sperimentano un lieve dolore durante il trattamento con Philips Zoom ma tende a passare con le ore.

Lo sbiancamento Philips Zoom funziona?

Lo sbiancamento Philips Zoom funziona. Il gel sbiancante contiene il 25% di perossido di idrogeno il trattamento standard può rendere i denti fino a otto tonalità più bianchi. Alcuni studi mostrano un miglioramento anche di 9 tonalità più bianche.

Autori:

Belén Maviglia
Belén Maviglia
Redattrice specializzata nel settore dentale e del benessere, Belén è anche un'esperta di comunicazione digitale. La sua missione per Dottordentista.com? Aiutare i lettori a migliorare la loro salute orale rendendo le informazioni comprensibili e accessibili a tutti.