Malocclusione classe 1: carratteristiche, cause, trattamento

Dottordentista.com viene supportato dai lettori. Quando acquisti tramite un link sul nostro sito potremmo guadagnare una commissione di affiliazione che non comporta alcun costo per te. Scopri di più.

Malocclusione 1 Classe: Cos’è e Trattamenti per Correggerla

malocclusione I classe

Sapevi che le persone con malocclusione di Classe 1 superano di gran lunga le persone con normale allineamento dentale? Le malocclusioni esistono quando l’occlusione dentale, definita anche come “morso”, non è del tutto corretta, sono più comuni di quanto si pensi.

In questo articolo troverai maggiori informazioni sulla malocclusione 1 Classe e sulle altre tipologie, sui loro sintomi e sul trattamento che spesso include l’ortodonzia.

Consigli per iniziare un trattamento ortodontico

L’ortodonzia invisibile è la più discreta che esista. Ha rivoluzionato il mercato ed è in grado di risolvere il 90% dei problemi ortodontici dei pazienti, compresa la maggior parte dei casi di malocclusione di I classe.

Se sei interessato a utilizzare allineatori invisibili, ti consigliamo di prenotare una visita informativa in una clinica DR SMILE, trovera quella più vicina a casa tua nel link che ti lasciamo di seguito. 

Durante la prima visita senza impegno verrà realizzata una scansione 3D e uno specialista ti spiegherà come funziona il trattamento.

Cos’è la malocclusione?

Il termine ‘occlusione’ si riferisce all’allineamento dei denti. Le arcate dentali, in genere, dovrebbero inserirsi facilmente all’interno della bocca, senza spazi vuoti o affollamenti, e dovrebbero porsi in maniera tale che l’arcata dentale superiore si sovrapponga leggermente a quella inferiore. Questa è una ‘chiusura’ normale delle arcate. I cambiamenti nell’allineamento dell’occlusione tipica sono noti, dunque, come ‘malocclusioni’ della mandibola.

Edward Angle, il padre della ortodonzia moderna, è stato il primo a classificare i diversi tipi di malocclusione nel 1899, basandosi sulla posizione del primo molare superiore, che deve essere allineato con il primo molare inferiore. Qualsiasi variazione provoca un qualche tipo di malocclusione, che mina la qualità del morso e del livello dell’igiene orale.

Da allora, molti autori hanno cercato di classificare le malocclusioni della mandibola, utilizzando termini e parametri diversi (malocclusione di seconda classe o di terza classe), ma il punto di vista di Angle è ancora il più utilizzato. Questo consiste, in termini generali, in tre di classi.

Che cos’è la malocclusione di Classe 1?

Il morso di Classe 1 (il cui nome completo è malocclusione di prima classe scheletrica) viene diagnosticato quando i molari superiori si sovrappongono correttamente ai molari inferiori, ma gli altri denti sono affollati, troppo distanti o c’è un’eruzione eccessiva o insufficiente.

malocclusione 1 classe

Ciò significa che la posizione del molare, o morso, è normale, ma gli altri denti sono disallineati in un modo o nell’altro. Pertanto, Angle ha definito questa classe ‘normocclusione’ della mandibola, poiché esiste una relazione di fatto normale o neutra tra i molari.

La malocclusione di prima classe è la forma più comune di malocclusione, anche più comune della occlusione corretta. Il problema principale in questi casi è il disallineamento dei denti anteriori, in particolare quelli dell’arcata mandibolare. Queste anomalie nei rapporti tra le arcate possono includere, tra gli altri, denti sovrapposti o affollati, relazione di contatto errata, denti ruotati, diastemi (spazi tra i denti), morso aperto.

Tipi di malocclusioni di Classe 1

Le malocclusioni di Classe 1 possono essere ulteriormente differenziate secondo la classificazione di Dewey-Anderson. Questo metodo fornisce ancora più dettagli sui vari problemi associati alla Classe I.

Tipo 1

È caratterizzata dall’affollamento dei denti superiori e/o inferiori. La malocclusione da affollamento di Classe 1 è un fenomeno molto comune in cui, generalmente per mancanza di spazio, i denti si affollano e ciò si nota osservando il mascellare superiore. Fortunatamente, specie agli inizi, è relativamente facile correggere tali problemi nel paziente, ad esempio agendo tempestivamente e poi utilizzando un apparecchio ortodontico o allineatori invisibili.

Tipo 2

In questo caso, gli incisivi superiori sono sporgenti e/o distanziati. Tra le malocclusioni di prima classe, questo tipo di morso aperto è dovuto ad abitudini orali inadeguate che possono modificare la posizione dentale e la forma delle arcate.

malocclusione classe 1 tipo 3
Malocclusione Classe 1 Tipo 3

Tipo3

Si riscontra quando uno o più incisivi superiori si incrociano con uno o più incisivi inferiori. È un morso incrociato anteriore di origine dentale perché i denti inferiori sono sporgenti o i denti superiori sono retrusi, mentre le ossa mascellari hanno una buona relazione tra loro.

Tipo 4

Il caso di Tipo 4 è un morso incrociato posteriore in cui i denti anteriori possono essere allineati correttamente. Ciò può essere dovuto a caratteristiche genetiche o abitudini come la respirazione attraverso la bocca, tra gli altri.

Tipo 5

Succede quando c’è una perdita di spazio posteriore, che è associata alla perdita prematura dei denti da latte, alla perdita dei denti permanenti e all’assenza congenita dei denti.

Quali sono le cause della malocclusione di Classe 1?

La genetica è il fattore principale che contribuisce allo sviluppo di una malocclusione di prima classe, ma ci sono altre ragioni. Abitudini orali inadeguate (succhiarsi le dita, infilare la lingua tra i denti, ecc.) possono causare alcuni tipi di malocclusione.

In generale, i fattori che producono una malocclusione sono:

  • ereditarietà, difetti alla nascita;
  • abitudini orali anormali;
  • traumi o incidenti.

Il fatto che le abitudini errate comportino problemi dentali è un messaggio importante che i dentisti inviano preventivamente ai pazienti, per far sì che considerino un cambio importante sul come rapportarsi alla salute dentale.

Conseguenze 

Come abbiamo visto, la malocclusione di prima classe può essere accompagnata da una serie di disturbi ortodontici, principalmente morso aperto, affollamento e diastemi (spazi interdentali). La malocclusione di Classe 1 con affollamento è la più comune, ma possiamo anche trovare denti ruotati, overbite (morso profondo), open bite (morso aperto) e crossbite (morso incrociato).

In merito a ciò, sia il rapporto del molare che quello scheletrico sono normali. Ciò significa che la i rapporti tra mascella, mandibola e cranio sono normali, e che l’origine del problema risiede nelle malposizioni dentali, a differenza di quanto accade con le malocclusioni di II e III classe.

La sovrapposizione e l’affollamento dei denti possono rendere difficile l’igiene orale quotidiana di base. Pertanto, la malocclusione comporta un aumento del rischio di carie e malattie parodontali.

malocclusione classe 1 tipo 4
Malocclusione Classe 1 Tipo 4

Un’altra situazione da tenere in considerazione sono i problemi nell’ambito della respirazione. A causa della malocclusione, alcuni pazienti sviluppano l’abitudine di respirare attraverso la bocca. Di conseguenza, hanno maggiori probabilità di russare o soffrire di apnea notturna. La respirazione orale favorisce anche la crescita di batteri, che aumenta il rischio di malattie gengivali.

Trattamento

Per la maggior parte delle persone con un morso di Classe 1, la cura non è fondamentale. Tuttavia, leggendo i dati che riguardano i casi più gravi di affollamento, possono essere necessarie una visita di accertamento e l’intervento di specialisti.

Il lavoro di un ortodontista e l’ortodonzia intercettiva offrono trattamenti che agiscono in presenza della malocclusione e quando questa è ancora in fase di sviluppo nel bambino, per evitare che peggiori. Questi trattamenti includono:

Il trattamento correttivo è rivolto a casi di malocclusione già consolidata, cioè ad adulti che non hanno ricevuto cure intercettive in fase di crescita.

La maggior parte delle malocclusioni di Classe I può essere corretta con trattamenti ortodontici come apparecchi ortodontici o allineatori invisibili. A volte sono necessarie un’estrazione dal dentista o altre procedure affinché la cura funzioni.

Domande frequenti

Quanto tempo ci vuole per correggere la malocclusione di Classe 1?

I denti impiegano più o meno tempo a muoversi a seconda della persona, dei suoi fattori genetici e delle sue abitudini. Inoltre, la durata della terapia dipenderà dalla gravità del caso particolare. In generale, il trattamento ortodontico specifico può durare da sei mesi a due anni, a seconda del livello di avanzamento della problematica.

Si può prevenire la malocclusione di Classe 1?

Prevenire una malocclusione può essere difficile, poiché la maggior parte dei casi è dovuta a motivi ereditari. Tuttavia, la crescita della mascella e dei denti può essere influenzata da altri fattori, come l’uso di ciucci e biberon, e abitudini come la suzione del pollice.

La analisi precoce del profilo di una malocclusione, grazie anche all’aiuto di un ortodonista e della tecnologia adeguata, può aiutare a ridurre la durata della terapia.

Fissa un appuntamento il prima possibile per sottoporti ad una visita di controllo e capire se il tuo caso può essere trattato con ortodonzia invisibile.

Autori:

Belén Maviglia
Belén Maviglia
Redattrice specializzata nel settore dentale e del benessere, Belén è anche un'esperta di comunicazione digitale. La sua missione per Dottordentista.com? Aiutare i lettori a migliorare la loro salute orale rendendo le informazioni comprensibili e accessibili a tutti.