ONLAY/INLAY: tutto quello che occorre sapere

Gli argomenti di cui parleremo :

  • Che cos’è un onlay/inlay
  • Come si eseguono e il loro costo

Quando una carie è molto estesa e non è possibile effettuare una riparazione classica col composito o l’amalgama il dentista può ricorrere all’onlay o all’inlay. Queste due moderne protesi dentali hanno la funzione di sostituire le otturazioni che da un po’ di tempo a questa parte sono sempre meno utilizzate. Ecco tutto quello che c’è da sapere su queste mini-protesi invisibili.

L’ONLAY

onlayL’Onlay è una protesi che si installa come indica il suo prefisso inglese (on=sopra) sul dente. Serve a ricostruire un dente che ha sofferto per dei problemi di igiene orale, per delle carie o delle fessure sulla superficie. I materiali utilizzati possono essere sia visibili (metallo), che invisibili (ceramica). L’installazione dell’Onlay viene eseguita da un dentista.

Come per una classica corona, il protesista prepara fresandolo il dente da ricostruire, poi prende un’impronta dentale.

I vantaggi dell’Onlay sono numerosi. Al contrario della corona che richiede la devitalizzazione lo si può installare su un dente ancora vivo. Il risultato estetico è molto buono perché permette di ricostruire la parte rovinata del dente integrandosi perfettamente. E’ incollato al dente ed è quindi sigillato.

L’INLAY

inlayL’inlay è una protesi che ricostruisce direttamente la parte interna del dente. E’ molto più vantaggiosa rispetto all’otturazione poiché si adatta perfettamente alla mascella del paziente, è invisibile ed evita alcuni problemi correlati con l’utilizzo di amalgami. Può essere realizzato in vari materiali: metallo, composito o ceramica.

La realizzazione di un ONLAY/INLAY

Si tratta di una procedura molto semplice che richiede due o tre sedute. Durante la prima seduta, il dentista procede a trattare il problema in superficie (ad esempio curando la carie, mettendo una medicazione su una fessura, ecc.). Nel corso di questa seduta può anche prendere l’impronta per l’onlay/inlay se hai accettato il preventivo che ti ha dato in precedenza. In seguito invia l’impronta ad un protesista.

Durante la seconda visita il dentista verifica che non ci siano delle carie in atto e che tutto proceda bene. In seguito installa in pochi minuti la protesi e la procedura è conclusa!

ONLAY/INLAY: Quanto costano?

costo-onlay-inlaySono dei trattamenti ancora abbastanza costosi, in media sui 600 euro. Come al solito il nostro SSN rimborsa solamente il 19% delle spese odontoiatriche al lordo della franchigia di 129,11 euro. Bisogna sapere tuttavia che queste protesi hanno un’eccellente tenuta nel tempo e proteggono integralmente il dente.

Se questo prezzo ti sembra esagerato per le tue finanze e non ti puoi permettere questi trattamenti, puoi sempre rivolgerti all’estero, ad esempio in Croazia, dove per lo stesso trattamento e per la stessa qualità delle cure spenderai all’incirca 250 euro.

Se in effetti i prezzi richiesti in Italia sono troppo elevati per le tue tasche, ti possiamo mettere in contatto, se lo desideri, con delle cliniche selezionate in Spagna, Croazia e Ungheria  (clicca qui)

ONLAY/INLAY: rimborso assicurativo

Anche se rimborsati solamente in minima parte dal nostro SSN, l’Onlay/Inlay sono sempre più spesso rimborsati dalle diverse assicurazioni mediche.

Alcune compagnie addirittura rimborsano quasi l’intera somma versata per queste protesi.

Per questo prima di procedere con questi trattamenti è sempre consigliabile rivedere la propria copertura assicurativa, in modo da garantirsi il maggior rimborso possibile delle spese sostenute per l’intervento.

Conclusioni

Non tutti i dentisti propongono questo genere di trattamenti abbastanza recenti, né hanno il tempo (o la voglia …) di spiegarli nei dettagli. Non esitare a parlarne col tuo dentista e a porgli tutte le domande del caso.

Se devi effettuare degli interventi significativi, pensa a rivolgerti a delle cliniche specializzate nel turismo dentale, come puoi trovare ad esempio in Ungheria o in Croazia.

Per finire informati con la tua assicurazione per sapere quanto ti rimborsa per questi trattamenti e non esitare a comparare la tua polizza con quelle di altre compagnie presenti sul mercato.